Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

La sesta edizione di “Popolo ‘e Tammurriata”

tammurriata

Ha preso il via ieri a Salerno, presso la Chiesa di Sant'Apollonia in via San Benedetto, la sesta edizione di "Popolo 'e Tammurriata", progetto permanente di rilancio della musica popolare italiana.

L'evento però, oltre che un'importante kermesse musicale, rappresenta una valida opportunità di lavoro per i giovani: all'interno di "Popolo 'e Tammurriata" c'è anche spazio per chi voglia imparare a costruire strumenti musicali tradizionali o dedicarsi all'organizzazione di eventi. La valorizzazione e promozione delle eccellenze territoriali sono elementi che, da sempre, sono legati alla musica popolare e che, anche in questo caso, contribuiscono alla buona riuscita dell'evento.

In cosa consiste “Popolo ‘e Tammurriata”? In una serie di esposizioni, concerti e dibattiti incentrati sulla musica popolare: i protagonisti, quindi, sono musicisti, costruttori di strumenti, cantori e suonatori tradizionali. Non solo loro, però: la musica popolare, per la sua valenza storico-sociale, cattura l'interesse anche di antropologi, giornalisti, cultori e semplici appassionati.

La kermesse è strutturata in tre diverse serate: ieri ed oggi spazio ad approfondimenti, dibattiti e piccole esibizioni musicali presso la chiesa di Sant’Apollonia; domani, sabato 1 marzo, presso il Largo Tempio di Pomona, il concerto dedicato al "popolo 'e tammurriata" dai cantori, suonatori e ballatori tradizionali di tammurriata della provincia di Salerno.

Sul palco, quindi, le più belle voci ed i gruppi più rappresentativi del Sud Italia, dalla Calabria al Vesuvio, dall’Agro Nocerino-Sarnese al Cilento.

Orario di inizio, per tutte le serate, fissato per le ore 19.

popolo e tammurriata



Tag:

Commenta