Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

A Sanremo torna Arbore

Dopo 28 anni Renzo Arbore torna sul palco dell’Ariston, illuminando Sanremo e l’Italia intera durante la terza serata del 64esimo Festival della canzone italiana.

Renzo Arbore a Sanremo

Improvvisamente, un tuffo nel passato. In primo piano l’età dell’oro della televisione pubblica. Tutto inizia con una clip che ripercorre la sua straordinaria carriera e il rapporto tra il talento salentino e la RAI. Lo schermo mostra, attraverso una carrellata di immagini e suoni, tutte le sigle dei suoi programmi: Speciale per voi, L’altra domenica, Cari amici vicini e lontani, Quelli della Notte, Indietro tutta.

L’ironia e la delicatezza, la capacità di scherzare sull’età che avanza, un sorriso forse cento e mille altri ancora.

La colonna sonora della serata si arricchisce con un motivo chiaro Ma la notte no, e il pubblico si esalta.

Poi prosegue con gli omaggi alla sua Napoli, città che l’ha adottato con affetto e stima.

Negli ultimi 20 anni lavora con costanza e passione sulla tradizione partenopea. L’omaggio è tutto rivolto a Napoli, alla sua canzone, alle sue tradizioni, ad una persona che ha segnato la storia musicale e culturale del nostro paese: Roberto Murolo. Commozione! Il palco è tutto per Reginella. Napoli diventa la capitale del sud con i suoi tesori architettonici e culturali. Renzo Arbore rappresenta il made in Italy nel mondo, l’eccellenza artistica. Lo fa con i suoi viaggi, con le sue canzoni, con le sue parole. La platea dell’Ariston si immerge in un secondo classico della canzone napoletana. E’ la volta di Quanno mammeta t'ha fatto. Una sola parola: terremoto in teatro, pubblico scatenato in danze e cori da stadio.

Il talento, la passione, la carriera artistica di Renzo Arbore di nuovo a Sanremo, dopo il secondo posto de Il Clarinetto nel 1986, vince la terza serata del 64^ Festival della canzone. L’Italia tutta ringrazia!

 

http://youtu.be/GEcBKCGsG-c

 

 



Tag:

Commenta