Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

Italia e Serbia unite al 39° Nomus

Oggi il nostro blog di musica popolare italiana lancia un ponte tra l’Italia e la Serbia e va alla scoperta di uno dei festival e degli eventi più importanti a livello internazionale: il 39° Nomus, il Festival internazionale della musica di Novi Sad.

Siamo a Vojvodina, provincia autonoma della Serbia ai confini di Ungheria e Romania.

Su musica popolare italiana SoqquadroIl Nomus è uno degli eventi legati alla musica che occupa un ruolo fondamentale a livello mondiale, vista la quantità e la qualità dei partecipanti. Il livello artistico delle fornazioni musicali e dei musicisti che ogni anno si alternano sul palco del Nomus è di assoluto rilievo.

Da poche ore si è conclusa la 39° edizione che ha visto una presenza italiana molto qualificata. L’Istituto Italiano di cultura in Belgrado, diretto da Sira Miori, da anni promuove e sostiene il Festival, garantendo un livello artistico assoluto. Due le presenze italiane al Nomus: l’ensemble Soqquadro Italiano e il musicista Orfeo Mandozzi.

L’ensemle tutto italiano è stato creato da Vincenzo Capezzuto e Claudio Borgianni. Durante la serata al Teatro Nazionale Serbo ha eseguito pezzi con strumenti d’epoca ricreando un viaggio musicale e sonoro che tenesse dentro tutte le eccellenze italiane della canzone e della musica: dalle sonorità di Claudio Monteverdi ai testi raffinati e intensi degli anni Sessanta del Novecento firmati da Gino Paoli e da Bruno Canfora e cantati da Mina. Tutto un Paese risuona grazie all’ensemble Soqquadro Italiano e trasmette le canzoni, i testi e gli strumenti della tradizione popolare nel mondo. Soqquadro Italiano oggi è considerato nel panorama musicale e artistico internazionale una vera rarità, un esempio di come innovazione e tradizione, passato e futuro possano incontrarsi in un presente sempre più vivo. La fusione di generi, l’incontro di note, lo scontro di sonorità differenti, distanti e uniche permettono tutto questo.

Orfeo Mandozzi, violoncellista svizzero, di origini italiane e musicista all’interno del “Vienna Brahms Trio, e l’ensemble Soqquadro Italiano conquistano la Serbia e il Festiva di Novi Sad.

Italia e Serbia unite in musica al 39° Nomus.

http://youtu.be/fT5XLqSO6Q4



Tag:

Commenta