Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

Il canto targato Mondine di Novi

Nasce negli anni 70 all’interno di un pullman uno dei cori più importanti targati musica popolare italiana: il Coro delle Mondine di Novi. L’idea del m. Torino Gilioli nasce di ritorno da una gita, quando agli ultimi posti di un bus un gruppo di donne iniziano a cantare e raccontare storie. Le donne in fondo al bus erano nate tutte nello stesso paese, avevano la stessa età, avevano frequentato la stessa scuola elementare, avevano avuto diverse esperienze e avevano imparato, lontane da casa, a fare le mondine. E’ la storia di un gruppo musicale unico al mondo, oggi costituito in parte da “vere mondariso”, la cui età varia tra gli 80 e i 90 anni, e da figlie e nipoti di mondine e donne che si impegnano in un solo credo: la conservazione, il valore e l’amore per le tradizioni popolari.

Su musica popolare il coro de Le Mondine di Novi

Sotto la guida del maestro Torino hanno imparato a cantare le canzoni di un passato per loro importante, un passato pieno di vita e di senso. All'inizio nel coro c'erano anche gli uomini, i "cavallanti" (coloro che in risaia distribuivano i mazzetti di piantine di riso che le mondine dovevano trapiantare). Negli anni gli uomini hanno smesso di cantare e sono rimaste loro, le donne.

Tutto questo si è interrotto quando nell'autunno del 2000 il loro maestro le ha lasciate e così pian piano la loro voglia di cantare è venuta meno.

Dopo vari mesi d’inattività, spinte da molti amici e invitate da altri gruppi corali, hanno pensato di far risuonare la loro voce grazie alla forza ed alla preparazione musicale di una di loro, Maria Giulia Contri.

Nessuna di loro nella vita ha studiato la musica, ma mai e poi mai questo ha rappresentato un vulnus, anzi. La passione e l’impegno hanno fatto sì che questa meravigliosa avventura rintracciasse nuove espressioni musicali attraverso un patrimonio da trasmettere alle generazioni più giovani. Da alcuni anni il loro repertorio, costituito da canzoni inventate dalle mondine stesse mentre lavoravano nelle risaie del Vercellese, si è arricchito abbinando ai canti letture di testi. L’argomento? La loro passione da sempre: la vita attraverso le lotte, i valori e il lavoro in risaia.

Diversi gli scenari in cui il Coro ha portato la tradizione in Italia e nel mondo: case di riposo, scuole, centri di volontariato e associazioni culturali tra Francia, Bulgaria, Cecosvlovacchia, Ungheria, Crimea ed Argentina. Diverse le collaborazioni portate avanti negli anni con gruppi e band di musica popolare attraverso registrazioni, cd, concerti, ensemble. Solo per citarne alcuni: Fiamma Fumana, Modena City Ramblers, Tupamaros, Gang, Flexus, Ivana Monti, Piadena. Diverse le partecipazioni in trasmissioni targate RAI con Paolo Limiti, Gigliola Cinquetti ed Enza Sampò.

Dalla tv passiamo al cinema dove negli ultimi anni Le Mondine di Novi sono state protagoniste del film diretto da Andrea Zambelli Di Madre in figlia, rappresentando l’Italia nei festival di tutto il mondo.

Numeroso il numero di Festival in cui l’ensemble corale ha portato in primo piano la voce della protesta, del rifiuto, del dolore, dell’amore, del riso e del pianto. Da MacerataTorino, da Detroit alla Scozia, dalla Puglia agli Stati Uniti e al Canada, da Parigi al Lussemburgo solo per citarne alcuni.

All’inizio per gioco poi per passione e amore, questo è il percorso targato Mondine di Novi. Cantare e raccontare perché l’amore dei nostri ricordi diventi motivo di lotta per l’affermazione dell’uomo, delle sue idee, del senso di giustizia che dobbiamo coltivare come si coltiva un mazzetto di riso, firmato Giulia Berni, Annarosa Cesaretti, Gabriella Braioni, Italia Pignoli, Diva Lazzaretti, Silva Manicardi, Adriana Paltrinieri, Manuela Rossi, Annunciata Lavagnini, Catia Fiori, Cesarina Mantovani, Assunta Palermo, Rosella De Faveri, Delmina Cesaretti, Rina Cipolli, Nadia Patelli, Lina Pizzetti, Deanna Bertoni, Laura Bertoni, Margherita Pizzano, Margherita Paltrinieri, Renata Sala,  Agnes Kergan Mc.Williams, Lidia Cavazzoni, Manuela Cavazzoni, Vivilde Cavaletti, Anna Maria Bernini, Lidia Ascari, Anna Salardi e Maria Giulia Contri.

http://youtu.be/cejtzgSa940



Tag:

Commenta