Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

La montagna e la sua voce

Coro della SatPoche sono le zone al mondo che possono contare montagne e voci in concerto.

191 i  complessi corali presenti, 5.800 le persone coinvolte. La passione per la musica e per il canto, diventa una vera e propria vocazione collettiva.

Sabato 15 febbraio 2014 per la prima volta a Trento in concerto il Coro della SOSAT ed il Coro della SAT insieme davanti a migliaia di persone.

Un confronto artistico tra due realtà importanti per la nascita, la crescita e la diffusione della coralità alpina. Il loro è  un repertorio di straordinario valore, ora patrimonio di tutti.

 

Due coralità a confronto, due cifre stilistiche diverse. Il loro sentire comune è l’universo del canto popolare inaugurato da Nino Peterlongo nel 1926.

Il Coro della SAT, coadiuvato sempre da veri musicisti. La loro cifra è la ricerca di suoni che sono diventati il riferimento di tutti i cori d’Italia.

Coro della SOSATIl Coro della SOSAT con una cifra specifica e allo stesso tempo versatile che percorre i diversi territori. Dalla popolarità delle tradizioni alla musica liturgica, fino alla composizione lirica.

Per anni i due cori hanno duellato sul primato. Il terreno del confronto è sempre stato uno: la fondazione della coralità alpina.

Sabato hanno costruito un miracolo: la possibilità di riconoscere e di riconoscersi in una storia comune, una storia gloriosa. In un tempo di crisi il dialogo tra i due gruppi sottolinea un valore fondamentale nella vita pubblica. Ieri e oggi uniti dalla musica.

In passato una crisi profonda segnò il secondo dopoguerra. Il Trentino rispose con i canti della montagna. Oggi una crisi profonda segna il Paese. Il Trentino continua a cantare le canzoni della SOSAT e della SAT.

La montagna e la sua anima. L’Italia risuona!



Tag:

Commenta