Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

L'Italia che risuona

Su musica popolare italiana Sparagna e l'Italia che risuonaLa notizia oggi la prendiamo direttamente da facebook e per tutta la musica popolare italiana è delle migliori. Dal profilo di Ambrogio Sparagna leggiamo una dichiarazione che ci fa ben sperare:

Martedì 2 dicembre sintonizzatevi su Rai3, c'è un'altra puntata de L'Italia che risuona dedicata alla tradizione delle Launeddas in Sardegna”.

Oltre 1 milione di appassionati telespettatori hanno seguito con grande interesse le prime quattro puntate del programma, L’Italia che risuona, andate in onda qualche mese fa su RAI 3, dopo il Telegiornale della notte. Record di ascolti, considerata la fascia oraria.

L’interesse è d’obbligo, e già nei mesi scorsi vi avevamo parlato sul nostro blog di questa interessante iniziativa firmata Ambrogio Sparagna e Stefano Ribaldi, con la collaborazione di Erasmo Treglia e la regia di Mario Ferrari.

Nelle prime quattro puntate abbiamo avuto la fortuna di conoscere, vedere e ascoltare i canti polifonici penitenziali del Miserere di Sessa Aurunca, le Tammurriate dedicate alla Madonna dell’Avvocata di Maiori, l’arcaica Passione contadina delle donne di Giulianello e i suoni pastorali della processione di San Michele, a Maranola di Formia.

Ora si torna in Rai con un nuovo ciclo di otto puntate monografiche, tutte rivolte alle tradizioni di musica popolare. Incontreremo l’Italia vera, da Nord a Sud. Dopo sessant’anni dalla storica ricerca etnomusicologica condotta da Alan Lomax e Diego Carpitella, che ha prodotto la più importante collezione sonora di musiche popolari italiane, Rai Educational ritorna sul campo e si butta con decisione sullo studio, sulla ricerca e sulla valorizzazione integrale delle nostre tradizioni artistiche. Un Paese battuto tutto, in lungo e in largo. Un Paese che attraverso la musica si racconta, si fa conoscere e cerca di far incontrare tutte le generazioni.

Noi di musica popolare italiana non solo facciamo il tifo per questo nuovo ciclo ma siamo sicuri di vivere un Paese vivo e vero.

L'Italia che risuona!



Tag:

Commenta