Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

All Frontiers 2014

Su musica popolare italiana All frontiers 2014Continua il viaggio di musica popolare italiana alla ricerca degli eventi in giro per l’Italia. Questa settimana dedichiamo il nostro primo piano ad un evento giunto alla sua ventiseiesima edizione: il Festival di indagine sulle musiche d’arte contemporanee, All Frontiers 2014. Organizzato dall’associazione More Music di Tullio Angelini, il festival si svilupperà in tre serate. Proviamo a rispondere a qualche domanda.

Le date? 12, 13 e 14 dicembre. Il luogo? Gradisca, Gorizia e Udine. La personalità musicale?  D.O.C e tutta da scoprire.

Cos’è questo festival?  Un incontro tra le arti, un incontro di paesi, culture e tradizioni. Il teatro d’avanguardia con il Mattatoio Scenico, una zona di confine ed emozioni, come ama definirsi, con radici a Gradisca, Hybrida, la leggendaria factory tarcentina di musica e arte, il DobiaLab di Staranzano, avamposto per il dialogo e la produzione artistica transfrontaliera in bilico tra Slovenia, Croazia e Austria.

Un calendario ricco di eventi e di proposte. Al centro di tutto la ricerca artistica a partire dalle tradizioni e dai territori.

Venerdì 12 dicembre, alla Sala civica Bergamas di Gradisca, la serata è tutta dedicata al movimento free jazz degli anni Settanta, con il Dobialab Gravity Ensemble di Staranzano.

Sabato 13 dicembre, sempre alla Bergamas, all’interno dello spazio Interpolazioni (rassegna di indagine nata all’interno della Biennale Musica di Venezia ma che nella sua prima edizione venne organizzata proprio in Friuli Venezia Giulia, a Gorizia, nel 1985), si svolgerà una serata-evento dedicata al compositore goriziano Fausto Romitelli, recentemente celebrato dal festival Milano Musica.

E poi arriva il grande evento: Giovanna Marini, classe 1937 per la prima volta a All Frontiers 2014. Con lei ci sarà il coro bolognese Arcanto. In anteprima nazionale verrà presentato lo spettacolo Aspettava nel sole, all’interno del quale si aprirà lo spazio anche ai brani del suo repertorio e del suo quartetto vocale. Domenica 14 dicembre alle 18 al Nuovo Teatro Comunale di Gradisca d’Isonzo.

La Marini rappresenta senza alcun dubbio nel panorama artistico musicale una delle figure più importanti nello studio, nella ricerca e nell’esecuzione della tradizione popolare italiana.

Cosa sarà Aspettava nel sole? Uno spettacolo con musiche che evocano e rileggono la classicità. Dalle partiture costruite per l’Oresteia di Eschilo e le Troiane di Euripide fino al doveroso omaggio: Pier Paolo Pasolini.

Un All Frontiers 2014 tutto da scoprire!



Tag:

Commenta