Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

GRAZIELLA DI PROSPERO SECONDO I GRUPPI CONTEMPORANEI

Musica Popolare Italiana oggi torna a parlare di un'artista Graziella Di Prospero: LA RICERCATRICE DEI LEPINI ,a cui un'associazione culturale e diversi gruppi musicali renderanno omaggio in concomitanza del primo anniversario dalla sua scomparsa.

La serata sarà dedicata alla figura e all'opera di Graziella Di Prospero, importante cantante, ricercatrice e testimone della musica tradizionale del Lazio, in particolare dell' area dei Monti Lepini di cui era originaria; proprio in questi giorni ricorre il primo anniversario della sua scomparsa.graziella di prospero

Femminista, militante, compagna fuori dagli schemi, attiva fino agli anni ottanta. Ha realizzato in collaborazione con il compagno Giorgio Pedrazzi tre registrazioni per la Cetra Folk, edite ad oggi solo in vinile, che restano quali pietre miliari per coloro che proseguono sulla sua scia di ricerca e di esecuzione.

E' in uscita, in collaborazione con Squilibri Edizioni, la pubblicazione di una sua biografia con Cd allegato con brani sia editi che inediti, oltre alla pubblicazione di una tra le più importanti ricerche sulle musiche tradizionali del Lazio svolta negli anni ’70 da Graziella Di Prospero e Giorgio Pedrazzi.

La Rai Regione all'inizio degli anni ottanta realizzò alcuni video su Graziella e sulla sua ricerca con interviste ad alcuni testimoni, musicisti e poeti di un mondo rurale che ora non c'è più.

Il suo lavoro ha ispirato moltissime formazioni musicali di folk revival, oltre a vari artisti a livello nazionale, e gode oggi di un rinnovato interesse da parte di musicisti e gruppi di musica folk e rock legati alla cultura romana e ad un nuovo approccio al dialetto romanesco, anche a seguito del rinnovato interesse verso la musica popolare e le sue attuali nuove evoluzioni.

L’ evento in programmazione oltre a rendere omaggio a Graziella, auspica la creazione di un archivio e riedizione digitale sia del materiale di ricerca originale sia dei suoi lavori artistici, ma nasce anche per sottolineare l'importanza della conservazione, valorizzazione e fruizione di un pregiato patrimonio culturale, sottolineandone la sua "biodiversità", sia rispetto all'ambito urbano che regionale.

L'appuntamento è per DOMENICA 26 ottobre dalle 19.00 presso S.Cu.P.! Sport e Cultura Popolare, via Nola 5 (San Giovanni), Roma.in un clima conviviale e festoso, con musica e memorie di musicisti, amici ed operatori del settore, con il concerto improntato all'esecuzione di brani esclusivamente tratti dal meraviglioso repertorio della stessa Graziella Di Prospero.

La Sala Quattro Colonne di Scup verrà allestita con panche e tavoli, con servizio dell' Hosteria e del BARricata. La cucina sarà ispirata ai piatti tipici popolari del Lazio. In esposizione materiale fotografico su pannelli, banchetti di libri, cd, vinili, e strumenti musicali in esposizione ed in vendita.

Nella sala Parquet di Scup verrà proiettato dalle ore 19.00 il video “ITINERARIO DELLA MEMORIA” (durata 60 minuti circa), di difficile reperimento, con Graziella Di Prospero quale voce guida in uno scorcio fra paesaggi ed interviste a personaggi di Sezze ed aree limitrofe, con esecuzione di brani del suo repertorio e tradizionali.

Dalle 20.30 in sala Quattro Colonne
Partecipano:
Sara Modigliani accompagnata da Pino Pontuali, Felice Zaccheo e Gabriele Modigliani
I Canusìa - Sezze

http://youtu.be/Bwl9y7Jgzic
Il Mantice - Latina

http://youtu.be/s-G6_TCJXuM

BandaJorona

http://youtu.be/iZzGcCM3XmM
Alessandro Mazziotti alla zampogna

http://youtu.be/ssu_sIPKCoQ
Enzo Lucarelli - Segni
Pino Pontuali all'organetto
Gli improvvisatori in ottava rima - Bacugno Donato De Acutis e Giampiero Giamogante
Piero Brega e Oretta Orengo

Inoltre sono invitati:
Luigi Zaccheo, ex sindaco di Sezze; Vincenzo Santoro, responsabile settore cultura dell'ANCI - Associazione Nazionale Comuni Italiani; Giorgio Pedrazzi, il compagno;  Claudio Vedovati, Scuola Popolare di Musica di Testaccio; Domenico Ferraro, Squilibri Edizioni.

S.Cu.P.! Sport e Cultura Popolare, via Nola 5 (San Giovanni), Roma
SCUP, acronimo di sport e cultura popolare, è uno spazio liberato a San Giovanni da istruttori qualificati e precari che credono nello sport popolare, cioè nello sport fatto al di fuori delle logiche del profitto. Continua dopo due lunghi anni la battaglia in favore della difesa degli spazi comuni e del patrimonio condiviso. SCUP è una palestra, biblioteca, sala studio, hosteria, bar, uno spazio bimbi, una radio, uno sportello psicologico, un laboratorio culturale sempre in fermento.
Lo spazio è facilmente raggiungibile con la metro da Re di Roma o San Giovanni, o con i mezzi da Santa Croce/Porta Maggiore - o via La Spezia/via Taranto.

VI ASPETTIAMO DOMENICA .

http://youtu.be/o-vThVKWRgA



Tag:

Commenta