Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

Una notte per Caruso sul mare di Sorrento

Su musica popolare italiana Enrico CarusoBuongiorno! Il blog di musica popolare italiana dedica il suo settimanale primo piano ad una grande serata targata Rai 1 sul mare di Sorrento. Per i 60 anni della tv pubblica, fra i suoni e i ricordi per la sua settima edizione in scena Una notte per Caruso, l’omaggio della Rai ad una celebrità assoluta tra i tenori italiani. La serata è stata registrata ai primi di luglio, è andata in onda sabato 19 luglio 2014 dalle 21.20 su Rai1 condotta da Elisa Isoardi e Flavio Montrucchio.

A suon di musica e amarcord si sono alternate le canzoni, i testi, i temi più belli e gli artisti del momento tutti legati da un fil rouge: il tema del mare. Una dietro l’altra le più belle e popolari canzoni della storia musicale italiana dedicate ad esso. A interpretarle una squadra di artisti di assoluto livello tra cui Fiorella Mannoia con Frankie Hi Nrg per Non è un film, Edoardo Vianello in un medley dei suoi successi, Anna Oxa in Caruso e Com'è profondo il mare di Lucio Dalla, Ron in Titanic di Francesco de Gregori e L'isola che non c'è di Edoardo Bennato con Tosca.

L’introduzione di Vide 'o mare quant'è bello, brano entrato nel repertorio di Enrico Caruso e poi interpretato dalle voci più belle del mondo, da Frank Sinatra a Elvis Presley, da Mario Del Monaco a Luciano Pavarotti, ha segnato la serata con un brivido e un fascino davvero raro dando il via alla settima rassegna Sul Mare di Sorrento.

 

Lina Cavalieri è stato il personaggio riscoperto e omaggiato in questa edizione, la donna fatta leggenda, la "donna più bella del mondo", soprano e attrice cinematografica che divise con Caruso i palcoscenici più prestigiosi dei teatri lirici americani.

Molto spazio alla canzone napoletana. La tradizione, la nostalgia e il fascino della storia musicale italiana attraverso la voce di Tosca. Al suo quintetto il compito ben riuscito di leggere e interpretare in chiave moderna la tradizione con Torna a Surriento, Lacrime napulitane e Santa Lucia luntana. Tanti altri motivi tra cui C'è un uomo in mezzo al mar e Onda su onda con Le Sorelle Marinetti, Francesca Nerozzi e Gabrio Gentilini.

E, ancora via con il meglio della produzione musicale italiana, la pop music tra i gran classici della canzone italiana e i mitici ever green: E tu di Claudio Baglioni e Un'estate al mare di Giuni Russo con Bianca Guaccero, Il mare calmo delle sera e Pasqualino Marajà con Sal Da Vinci, Mare d'inverno con la cantautrice Nathalie, Ciao mare e Romagna mia con l'Orchestra Casadei, A frangesa e Ci vorrebbe il mare con Roberta Lanfranchi.

Spazio e valore ai 60 anni della televisione italiana attraverso i ricordi, le evocazioni, le emozioni e l’arte della Mvula Sungani Company, della prima ballerina Emanuela Bianchini e Emanuele Pironti, e del gruppo Tarantarte di Maristella Martella.

La musica italiana, la musica napoletana e le tradizioni risuonano. Torna a Surriento!

http://youtu.be/OTnATRmRjGQ



Tag:

Commenta