Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

La Corajìsima, una manifestazione per rivivere la tradizione

Per merito di Andrea Bressi l’antica tradizione della Corajìsima, ancora diffusa in molti paesi abruzzesi, è stata presentata nel corso di una importante manifestazione che si è tenuta a Torrevecchia Teatina, in provincia di Chieti.

L’iniziativa, tenutasi dall’11 al 13 marzo, è stata promossa dalla Compagnia Tradizioni Teatine con la direzione del professor Francesco Giovanni Maria Stoppa, Direttore del centro di Antropologia Territoriale per il Turismo dell'Università D'Annunzio di Chieti, ha visto la partecipazione, oltre che dei ricercatori abruzzesi, di altri provenienti dalla Campania, Puglia, Basilicata e Molise. Unico rappresentante calabrese Andrea Bressi, noto in città per i suoi spettacoli di musica popolare e per le meticolose ricerche nel campo delle tradizioni popolari.

Il convegno di Torrevecchia è stato promosso in concomitanza con la tradizionale festa delle bambole volanti, rivitalizzata dal prof. Stoppa, che prevede un originale e partecipato corteo di bambole sospese a colorati fili ancorati a delle canne.

Andrea Bressi, supportato da un video che testimonia le sue ricerche, ha spiegato che in Calabria la Corajisima rappresenta la vedova di Carnevale, con ai piedi o in testa un'arancia o una patata con conficcate sette penne di gallina. Quest’ultime vengono poi tirate una ogni domenica di Quaresima. L'ultima viene strappata il giorno di Pasqua.

Le pupattole hanno, tra una mano e l’altra, un filo di lana che va dalla conocchia al fuso. Il filo rappresenta lo scandire del tempo, di questi quaranta giorni di penitenza e digiuno dalle carni, di comportamenti sobri e in generale privi di eccessi alimentari.

Il video, realizzato con il supporto tecnico di Rossella Genovese, evidenzia come le nostre corajisime variano di zona in zona, per dimensione e colore, per simboli e addobbi presenti e subiscono mutamenti nel corso degli anni.

Nel corso del ricco e variegato programma della manifestazione abruzzese si è tenuta una tavola rotonda sulla tematica delle problematiche relative alla gestione della ripresa delle tradizioni.



Tag:

Commenta