Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

Sara Giovinazzi tra purezza e realtà

In questo viaggio tra le tradizioni musica popolare italiana vi porta oggi a Trento dove chiudendo gli occhi e lasciandosi trasportare dal ritmo sembra quasi di assaporare il gusto e respirare l’odore caldo e intenso della Puglia più meridionale.

SARA GIOVINAZZI SU MUSICA POPOLARE ITALIANAÈ la bravura e la maestria di Sara Giovinazzi, artista poliedrica e ricercata che, trapiantata giovanissima a Trento da genitori pugliesi, ci ripropone musiche, suoni e melodie della tradizione della sua terra, senza contaminazioni artificiose, ma semplicemente rievocando quei canti che seppur con mille metafore parlano di noi, dell’uomo nella sua essenza pura dell’amore, del lavoro, dei prodotti della terra….della quotidianità.

 

Sara stessa sostiene che: “La musica popolare va studiata, metabolizzata, vissuta musicalmente e poi riproposta. La bellezza nel far musica popolare sta proprio nella tensione tra la tradizione e la sua messa in gioco.”.

E’ così che nel lontano 1998, da una collaborazione con Ulrich Sandner , nasce il gruppo Alì’nghiastrë, un nome onomatopeico, probabilmente senza un significato reale, in alcuni dialetti potrebbe rievocare mitologiche fate che preparano intingoli miracolosi in cui gli elementi naturali come: aria, acqua, terra, sole, si fondo tra loro a guarire da ogni male, a coinvolgere e trasportare, a riempire ed esaltare ogni animo, ogni cuore. Per Sara e il suo gruppo questo nome fa tornare alla mente “delle donne, legate ad un albero, che grattano con le unghie la corteccia e gridano il loro nome, Alì’nghiastrë!.”

http://youtu.be/t_YTKX4TIHk

Nel tempo diversi sono stati gli artisti anche di rilievo che hanno collaborato e lavorato con questo gruppo, tra i più noti:  Salvatore Piromalli (organetto), Carlo LaManna (contrabbasso), Helmi M'Hadhbi (oud), Loris Vescovo (chitarra), Giordano Angeli (sax), Dennis Pisetta (chtarra, mandolino, bouzouki), Giuseppe Campanale (chitarra), Gianmaria Stelzer (violoncello) e Lucìa Cabrera (violino). Questi ultimi due sono tuttoggi membri effettivi e consolidati della formazione.

MUSICA POPOLARE ITALIANA

Cosa dire dell’esperienza, con l’ORCHEXTRA TERRESTRE con cui Sara collabora fin dal suo debutto!!! I canti proposti, le storie narrate altro non sono che il racconto di un viaggio, un progetto musicale ed artistico che parla la lingua delle musiche del mondo, un luogo che sa al contempo di Africa, Asia, Europa e America, mescolate in un mosaico di colori, profumi, suoni, lingue e dialetti del mondo.







Commenta