Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

Ti presento… Nidi d'Arac

Nidi d'AracDa Lecce con furore, quello sano, quello buono, quello tipicamente salentino: ci ha messo dentro davvero tutta la sua anima Alessandro Coppola, musicista leccese e grande amante della sua terra e delle sue tradizioni, per dare vita ai Nidi d'Arac,  una delle formazioni più interessanti nel panorama della musica popolare italiana.

I Nidi d'Arac, band di pizzica elettronica, nascono lontano dalla loro terra natìa: siamo a Roma, all'alba di un nuovo millennio, nel 1998, quando Alessandro riesce e mettere su questo gruppo che, da sempre, riesce a mescolare l'antico col moderno, la tradizione con l'innovazione.

È così che antichi spartiti di pizzica prendono improvvisamente vita e, abbandonando scaffali impolverati, scendono in strada e diventano parte integrante di una realtà metropolitana che è movimento, tran-tran quotidiano, accelerazioni e frenate continue.

Il nome è l’anagramma di 'aracnidi', e non è per nulla un caso: si tratta infatti di una parola circolare (‘nidi d’ aracnidi’) per indicare che il nido è il luogo di nascita, il posto da dove si parte, la culla della tradizione da cui è partito tutto il progetto.

La formazione è così composta: Alessandro Coppola (voce e tamburello), Jennifer Hutt (violino), Alessandro Luccioli (batteria), Edoardo Targa (basso).

Grazie alla loro notevole duttilità artistica (le loro influenze musicali spaziano dal rock al pop, fino al folk) i Nidi d'Arac vantano ad oggi numerosissime collaborazioni con rilevanti artisti del panorama internazionale: dal produttore Gaudi ai portoghesi Blasted Mechanism, dai francesi Lo Cor de la Plana all’Orquestra Arab de Barcelona, da Artur Pessoa ai brasiliani Cabruera, ecc.

Tantissime anche le partecipazioni ad importantissimi eventi internazionali: dal Babel Med Music al Mercat de Musica Viva de Vic, dal WOMEX al WOMAD,  fino al MONTREUX JAZZ Festival.

 



Tag:

Commenta