Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

Carmen Consoli: la cantantessa e le malmaritate

Continua  il viaggio di Musica Popolare Italiana alla scoperta dell'universo femminile e delle artiste "popolari".

A tale proposito oggi ripercorriamo un viaggio nel viaggio,  una sorta di percorso nel tempo e nella cultura siciliana reinterpretata da una "Cantantessa" di eccezione: Carmen Consoli, vissuto secondo la prospettiva delle donne.

carmen consoli La Giovane cantante siciliana da tempo si è dedicata alla valorizzazione della cultura tradizionale della sua terra incidendo diversi album e realizzando numerosi lavori da cui emerge la volontà di reinterpretare la cultura siciliana da Verga ai nostri giorni, in un percorso in cui spesso  fulcro centrale è la donna ed il suo ruolo all'interno della società nelle diverse epoche.

Carmen è un'artista attenta alla qualità del suo lavoro ma contemporaneamente curiosa di scoprire nuove realtà, spesso le più lontane o emarginate dalla società moderna. Nel 2005 è l'unica artista italiana a partecipare alle celebrazioni per l'anniversario della scomparsa di Bob Marley in Etiopia dove ha duettato con Angelique Kidjo, e dopo le esibizioni americane, scrive insieme a Goran Bregovic' la colonna sonora del film "I Giorni dell'Abbandono" con cui ha ottenuto la nomination al David di Donatello.

Qui ci piace sottolineare il lavoro con la musica popolare della Consoli, e porre l'accento su uno dei suoi maggiori lavori "Eva contro Eva" , un viaggio lungo il" fiume" che la porterà a ripercorre nelle diverse tappe del tour le maggiori città europee culla delle civiltà che dai grandi fiumi hanno tratto origine. Tutte le tappe di questo tour sono state aperte dal gruppo folk "I Lautari". 

Il disco si allontana dai suoi precedenti e diventa un episodio unico nella carriera della "cantantessa" che dimostra una nuova volta grande raffinatezza musicale.

Abbandonati definitivamente i suoni rock, Carmen abbraccia suoni acustici e popolari, grazie all'utilizzo di strumenti proprio della musica etnica, folk e world.  Nello stesso anno partecipa anche alla Notte della Taranta con brani popolari salentini in griko.

Con la sua casa discografica sostiene anche il progetto delle "Malmaritate"  con le quali si è anche esibita lo scorso anno per contrastare la violenza sulle donne.

http://youtu.be/zkh86dVLgXg

 



Tag:

Commenta