Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

Di Voci e Di Suoni, il festival di musica e Teatro Popolare

Di Voci e Di Suoni, il festival di musica e Teatro Popolare

 

 

Ai nastri di partenza il Festival di musica e teatro popolare “Di Voci e Di Suoni”, organizzato a Caprarola dalla Compagnia Teatro Popolare “Peppino Liuzzi” e giunto alla sua dodicesima edizione. Negli anni la rassegna si è costantemente rinnovata nelle location interessate, nei contenuti e nella comunicazione, mantenendo sempre un’altissima qualità e diventando così un punto di riferimento nel panorama della musica folk dal vivo in tutta l’Italia centrale.
Quest’anno il Festival cresce, passando da cinque a ben sette eventi che animeranno molti fine settimana estivi. Novità principali di quest’anno sono l’introduzione di eventi a ingresso gratuito, l’ampliamento del circuito di vendita dei biglietti e la collaborazione degli organizzatori con altre realtà del territorio attive nell’ambito della promozione musicale e culturale tour court.
La rassegna partirà il prossimo 22 giugno con un evento di lancio del Festival, a ingresso gratuito.
Un concerto intitolato “Agorà, la piazza cantata” ed eseguito dai musicisti Gabriella Aiello, Mauro Palmas e Alessandro Foresti. Un viaggio musicale dedicato alla piazza come luogo di incontro, di scandalo, di protesta, di festa e di antichi rituali. Il concerto inaugurale si terrà presso il Salone delle Ex Scuderie Farnese alle ore 21.30.
Il Festival prosegue poi con una novità assoluta: una passeggiata-racconto alla scoperta delle
antiche tradizioni musicali di Caprarola, in collaborazione con gli apprendisti Narratori di comunità del Master Unitus-DIBAF e con la Banda Musicale Filippo Mascagna. L’evento, sempre a ingresso gratuito, avrà luogo il 7 luglio alle 18.30 con partenza dal piazzale del Cantinone di Palazzo Farnese.
A partire dal 12 luglio, poi, si entrerà nel vivo del Festival con numerosi altri concerti e con il
debutto assoluto a Caprarola – dopo un tour di successo in tutta Italia – dello spettacolo vincitore dell’edizione 2019 del prestigioso Roma Fringe Festival, intitolato “Pezzi. Si vive per imparare a restare morti tanto tempo”. Il programma completo, descritto di seguito, può essere trovato – arricchito di contenuti multimediali e di maggiori dettagli – anche sulla pagina facebook “Festival Di Voci e Di Suoni”. Il Festival è realizzato con il patrocinio del Comune di Caprarola, in collaborazione con Proloco, Centro Studi e Ricerche, Banda Musicale Filippo Mascagna e con il sostegno di Mizzella srl, Eurantico e Unicoop Tirreno.

PROGRAMMA COMPLETO:
� Sabato 22 giugno ore 21.30 – Salone Ex Scuderie Farnese
Agorà, la piazza cantata con Gabriella Aiello, Mauro Palmas e Alessandro Foresti. Un viaggio
musicale dedicato alla piazza come luogo di incontro, di scandalo, di protesta, di festa e di antichi rituali.
INGRESSO GRATUITO.
� Domenica 7 luglio ore 18.30 – Piazzale del Cantinone di Palazzo Farnese
Di Passi e Di Suoni è una passeggiata-racconto tra i vicoli di #Caprarola alla riscoperta dei luoghi che hanno avuto un legame con la storia musicale del nostro paese. L’evento è curato dagli aspiranti Narratori di comunità del master DIBAF – Unitus, in collaborazione con la Compagnia Teatro Popolare Caprarola e con l’ Associazione Culturale Musicale “Banda Filippo Mascagna”.
INGRESSO GRATUITO.
 Venerdì 12 luglio ore 21.30 – Rotonda Ex Scuderie Farnese
Zenìa – Folk Immaginario. Immaginare un paese e poi raccontarne storia, leggende, personaggi, memorie attraverso la musica. Una visita guidata fantastica, un progetto visionario realizzato da quattro dei più bravi musicisti del panorama folk italiano.
� Venerdì 19 luglio ore 21.30 – piazzale di Santa Teresa
Dalla Puglia la Sossio Banda arriva sul palco del Festival “Di Voci e Di Suoni” con uno
straordinario concerto. Un mix incredibile di musica, danza, contaminazioni spregiudicate di ritmi diversi nella migliore tradizione della musica popolare.
 Venerdì 2 agosto ore 21.30 – Rotonda Ex Scuderie Farnese
Rueda Teatro presenta: “Pezzi. Si vive per imparare a restare morti tanto tempo”, spettacolo vincitore del Roma Fringe Festival 2019. Una madre e le sue due figlie alle prese con la preparazione dell’albero di Natale fanno intravedere paure, sogni, fragilità. Solo una volta libere dall’idea di dover festeggiare per forza riescono a ritrovarsi e ad avere la voglia di ricordare i tempi passati.
 Venerdì 9 agosto ore 21.30 – Piazzale di Santa Teresa
“Il suonatore Faber. Poesia e musica di Fabrizio De André”. Michele Ascolese, chitarrista di
Fabrizio De André, e la sua band esploreranno l’anima più intima ed etnica di Faber, dal celebre “Creuza de ma” all’ultimo “Anime Salve”.
 Venerdì 16 agosto ore 21.30 – Elena Ledda in “Làntias”
Una grande artista, simbolo della musica popolare italiana, porterà in scena uno spettacolo potente, espressivo, femminile, intenso come il sardo: lingua senza tempo impreziosita da una musica che abbraccia i suoni e le voci dei popoli del Mediterraneo.







Commenta