Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

Eugenio Bennato con il Taranta Power a Suoni di Marca

Eugenio Bennato con il Taranta Power a Suoni di Marca

Il cantautore partenopeo Eugenio Bennato porterà in scena sul palco San Marco al Festival Suoni di Marca di Treviso il 27 Luglio prossimo i classici che hanno segnato la sua quarantennale carriera, e i nuovi lavori ispirati alle tematiche attualissime dell’integrazione e della valorizzazione delle identità mediterranee e dei sud del mondo. Da sempre la voce di Eugenio è sinonimo di pace, condivisione di culture, rispetto delle diversità, fratellanza tra popoli. Due figure femminili a rappresentare l’energia della taranta che dalla arcaica favola popolare irrompe nella realtà contemporanea e conquista straordinarie platee di nuova generazione. Due chitarre ad arricchire e a colorare di moderne armonie la musica del sud fatta di accordi semplici, circolari ed irresistibili. Ed i racconti di un percorso di ricerca e di creatività che va a toccare temi che sono diventati materia viva della cultura di oggi, dalla questione meridionale al brigantaggio storico, dalla partenza dei bastimenti per le lontane Americhe alla nuova migrazione dagli altri sud del mondo.

Il termine “taranta” si diffonde con una energia che rischia di sconfinare nella moda, ma ottiene lo straordinario risultato di ribaltare i termini della questione meridionale e diffondere in tutto il mondo l’immagine di un sud nuovo, trasgressivo e propositivo, con i valori della sua antica cultura magica e della sua arte in grado di contrapporsi alla piattezza dell’universo globalizzato. Eugenio Bennato fonda negli anni Settanta la Nuova Compagnia di Canto Popolare, e nel 1976 Musica Nova. Negli anni Novanta dà avvio, con Taranta Power, ad un movimento che impone la musica etnica italiana nella rete internazionale della World Music. Le pubblicazioni discografiche più significative sono Brigante se more (1980), Taranta Power (1998), Che il Mediterraneo sia (2002), Sponda sud (2007), Questione meridionale (2011), Canzoni di Contrabbando (antologia 2016). "Da che Sud è Sud" è l'ultimo lavoro discografico, uscito nell'inverno 2017. Il 2018 lo vede suonare nelle grandi capitali del mondo arabo africano: Tunisi, Rabat, Il Cairo, Algeri, Tangeri, Orano. Partecipa al festival 7Sois7Luas in Portogallo, ed è invitato dal Parlamento Europeo di Bruxelles a suonare in occasione della giornata dedicata ai diritti umani. Il 1° dicembre 2018 ha festeggiato i vent’anni di Taranta Power con un grande festival in piazza del Plebiscito, Napoli.

Vent'anni sembran pochi, poi ti volti a guardarli e non li trovi più», suggeriva il principe De Gregori, ma i venti anni passati stavolta non sono scappati. E figliano ancora, e abballanno ancora, e fanno abballare ancora, e tammurriare e innamorare e lottare ancora. «Nineteen ninety-eight/ taranta power is up to date»: iniziò così, nell'anno 1998 posto per incipit, con l'inglese che diventava francese e poi italiano, per (con)fondere lingue e culture, la terza, ma forse era già la quarta (dopo Nccp, Musica Nova e l'avventura solista) giovinezza di Eugenio Bennato, che  festeggerà  il 27 Luglio prossimo sul palco San marco assieme al pubblico di Suoni di marca i ventunanni di Taranta Power nell’ormai collaudata serata partenopea che accompagna il festival della Città di Treviso ad ingresso gratuito.

Eugenio Bennato  va ad aggiungersi agli artisti già  annunciati  nel cartellone: Anna Calvi, Eugenio Finardi. Bandabardò. Molti altri sono gli artisti ancora da divulgare per il Festival più lungo ad ingresso gratuito in Italia, Patrocinato dal Comune di Treviso,  dalla Regione Veneto , dalla  Provincia di Treviso e sostenuta dalla Camera di Commercio di Treviso dal 19 luglio al 4 agosto sui Bastioni delle Mura storiche cittadine: tre Palchi, un percorso enogastronomico, sezioni espositive, babysitting ed aree relax,  nel cuore verde della città di Treviso con un intrattenimento destinato a un’audience eterogenea che avvicenda la presenza di giovani, meno giovani e famiglie, in fasce orarie tendenzialmente alterne, dal tardo pomeriggio a notte fonda, nella consolidata location delle Mura rinascimentali di Treviso nell’area compresa tra Porta SS. Quaranta e Porta Caccianiga,  facile da raggiungere in  pochi minuti a piedi da ogni parte della città







Commenta