Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

Il suono della voce

Su musica popolare italiana il suono della voceDefinisce magico il mondo della musica popolare italiana, e non solo, è una delle voci più belle d’Italia, ha partecipato a numerose rassegne, vinto premi, Festival di Sanremo. Oggi il nostro special è tutto dedicato a Tosca.

La cantante ha appena pubblicato l'album Il suono della voce e ieri, lunedì 17 novembre, è stata regina e protagonista assoluta al teatro Manzoni con l'omonimo spettacolo.

Il suono della voce è il nuovo album di Tosca, un viaggio nella musica del mondo raccontato attraverso canzoni edite, inedite, adattate, in lingua originale o stralciate. Uno sguardo rivolto sempre alla nostra cultura, alle emozioni che questa regala a tutta l’umanità

Il suono della voce è il risultato di un percorso, di un itinerario tracciato attraverso 10 anni di intensa attività, alla continua scoperta di sonorità diverse tra loro. Il viaggio va dal klezmer alla musica brasiliana, dai suoni balcanici alla canzone napoletana, e arriva fino a  "Prisencolinensinainciusol" made in Adriano Celentano. A tutto ciò si aggiungono brani inediti come Il suono della voce, canzone che dà il titolo al lavoro e che è stata composta da Ivano Fossati. Il risultato è pazzesco. L’incontro tra le tante etnie è continuo, così come la ricerca di un colore musicale è senza fine.

L’album è un inno alla voce e all’amore. La musica popolare rappresenta la seconda pelle per Tosca, una sorta di protezione da questo mondo.  In un contesto pieno di rumori Il suono della voce rappresenta un rifugio, un oasi aperta alla nostra cultura, alla nostra tradizione, a tutto quel patrimonio che spesso giudichiamo vecchio e inattuale, non vivo e lontano.

La cantante ci propone un salto, questa volto non nel vuoto del presente, ma nella profondità del passato, provando a presentarlo come modo per costruire il nostro futuro.

Continuamente Tosca si chiede "Ma la mia cultura? Dov'è? E dove la trovo?" La risposta è semplice e si trova tutto nel suo percorso artistico e biografico. Parte dalla cultura romana, da uno spettacolo di Nicola Piovani che incontra nel 2008, dalle tracce e dall’eredità che hanno donato cantautori di primissimo livello come Fabrizio De André o Francesco De Gregori.

Il Suono della Voce è anche uno spettacolo.  La regia e i testi sono curati da Massimo Venturiello, l'autore del viaggio dentro di sé, il viaggio della vita su e giù per le emozioni attraverso le diverse etnie e i musicisti della Bubbez Orchestra.

http://youtu.be/xAZ_vkH6gZ0



Tag:

Commenta