Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

“La Via dei Mistici” con Raffaello Simeoni e Massimo Giuntini apre domani il Festival La Zampogna di Maranola

E’ tutto pronto ormai per la XXII Edizione del Festival La Zampogna di Maranola 2015

Domani ad aprire il Festival, presso L’Officina Culturale Falcone-Borsellino di Formia, il concerto “La via dei mistici” di Raffaello Simeoni e Massimo Giuntini.

Due grandi artisti, il cui repertorio spazia in campi diversi che quando si contaminano danno vita a produzioni davvero di grande livello artistico e spettacolare.

Raffaello-SimeoniRaffaello Simeoni  

Fondatore nel 1985, insieme a Stefano Saletti dei Novalia, ha collaborato con numerosi protagonisti della scena musicale nazionale e internazionale. Oggi è componente della Orchestra Popolare Italiana.

Ha composto musica per il teatro, per il cinema, per la danza, per trasmissioni televisive.

Ha effettuato numerose tournée all’estero, in Europa ma anche nel Nord Africa.

Nonostante la sua attività spazi a livello internazionale, mantiene un forte impegno anche nella sua area di origine, il Reatino, nel quale svolge attività di ricerca, di formazione, di direzione di importanti eventi legati alla musica popolare e alla world music.

Molto ricca è la sua discografia, da “Corteo” dei Novalia nel 1987 all’ultimo CD, “Terre in vista” realizzato e prodotto con Massimo Giuntini dove “finalmente si uniscono i mondi di Massimo e del suo amico cantante reatino, perfetto crossover tra il mondo popolare italiano e quello celtico” (http://www.massimogiuntini.com/2013/10/22/biografia/).

Proprio Massimo Giuntini aprirà il Festival insieme a Raffaello Simeoni domani sera a Formia.

massimo giuntiniMassimo Giuntini

Massimo Giuntini, toscano di Arezzo, stregato negli anni novanta dall’Irlanda e dalle Uilleann Pipes, un tipo di cornamusa tradizionale strumento irlandese, ha all’attivo numerose esperienze di grande livello musicale a cominciare da quella con i Modena City Ramblers.

Fonda il TRIO DUCTIA, ensemble strumentale con il quale realizza cinque cd e partecipazioni a diversi festival in Italia e all’estero.

Lasciati i MODENA CITY RAMBLERS entra a far parte dei WHISKY TRAIL, storico gruppo fiorentino di musica irlandese, il primo in assoluto ad aver suonato questa musica in Italia.

Oltre che con Raffaello Simeoni, vanta in questi anni numerose collaborazioni con altri artisti quali Cisco, Inchanto, Vallesanta Corde, Lou Dalfin.

Importante anche la sua attività di produttore.

Un’autentica chicca nella sua vita artistica la partecipazione al film “Gangs of New York”(2002) di Martin Scorsese:  suona il tin whistle (un flauto a fischietto usato nella musica popolare delle isole Britanniche e dell'Irlanda) in un paio di brani e interpreta un piccolo ruolo; nel CD della colonna sonora il suo nome compare al fianco di artisti del calibro di Peter Gabriel, U2, Afro Celt Sound System, Finbar Furey.

In “La via dei Mistici”, Massimo Giuntini e Raffaello Simeoni evocano l'atmosfera natalizia attraverso le canzoni popolari. Danze irlandesi, canzoni bretoni e ballate popolari italiane passando per la Spagna arrivando al Sudamerica.

L'anima celtica di Giuntini e quella mediterranea di Simeoni si incontrano dando vita ad uno spettacolo che non mancherà di suscitare l’appassionato entusiasmo dei partecipanti.

 



Tag:



Commenta