Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

I suoni del Latium World Folkloric Festival

Su musica popolare italiana il Latium World Folkloric FestivalContinua il viaggio di musica popolare italiana alla ricerca delle terre dei suoni. Questa settimana facciamo tappa in diversi comuni del Lazio per presentarvi una iniziativa che da anni anima l’estate dei territori laziali: il Latium World Folkloric Festival.

Dal 26 luglio al 7 agosto 2014, alcuni scenari del Lazio, da Roma a Cori, dal Colosseo al Tempio di Ercole passando per le colline romane e i monti lepini, si aprono al folklore nazionale e internazionale rappresentando il meglio tra le tradizioni.

Passando per lo splendida fortezza medievale di Sermoneta e la cisterna romana di Segni uno dietro l’altro sono stati toccati i caratteristici centri storici di Bassiano, Pisterzo, Sezze, Colleferro, Velletri, Piglio e Paliano, Latina, fino ad arrivare a ridosso del castello di Fondi, per giungere infine nell’incantevole Giardino di Ninfa sorto tra le rovine di una città antica, tra mura, torri, chiese e antichi conventi.

Molte le realtà in cui la tradizione, la cultura e l’arte hanno avuto l'opportunità di incontrarsi in qualcosa di unico presentando eventi culturali e spettacoli artistici di folklore internazionale con decine di gruppi folklorici provenienti da tutti i continenti.

Il Latium World Folkloric Festival da tantissimi anni cerca di promuovere l’intera cultura folklorica, le tradizioni culturali e l’immagine del Lazio, attraverso l’incontro e il dialogo tra i diversi popoli con il sostegno del CIOFF mondiale (Conseil International des Organisations de Festivals de Folklore et d’Arts Traditionnels. Partner Ufficiale dell’UNESCO).

Un festival negli anni sempre caratterizzato da abiti colorati, visi sorridenti, ritmi frenetici e coinvolgenti, coreografie spettacolari che si rincorrono tra balli di gruppo e vere e proprie acrobazie dei solisti.

Quest’anno gli artisti giungeranno dall’Europa con la Croazia, dall’America con la Bolivia il Canada, il Messico, gli USA, dall’Africa con l’Egitto e il Sud Africa e dall’Italia con la partecipazione di alcuni gruppi della regione Lazio, come i famosi Sbandieratori di Cori.

In questi giorni si stanno svolgendo le giornate conclusive del Festival a Cori, con il gran finale presentato da Francesca Corbi, questa sera 7 agosto 2014, si concluderà una delle manifestazioni culturali e artistiche più importanti nel territorio laziale.

Tredici giorni all’insegna della musica e della danza tradizionale, della musica folk e della musica etnica.

http://youtu.be/SU41K0FQ4Qw



Tag:

Commenta