Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

Pratola folk. 40 anni e non sentirli

Pratola folk

Oggi il blog di musica popolare italiana festeggia il compleanno in compagnia dei Pratola folk. 40 anni e non sentirli. Dal 1974 ad oggi il gruppo percorre, racconta e scrive una stupenda storia, la storia chiamata Irpinia e Pratola Folk.

Pratola Folk è un famoso gruppo di musica popolare nato a Pratola Serra nell’estate del 1974. Artisti, musicisti, turnisti, 40 anni fa non si chiamavano così, eppure hanno accompagnato grandi nomi della musica italiana: Claudio Villa, Domenico Modugno e Fred Bongusto tra i tanti. Iniziano a suonare in un periodo ricco di espressioni musicali e ricco di idee, contributi e di passioni. La passione più forte era la musica.

La tradizione non era tanto una moda quanto un dato di fatto, un valore, uno status: le persone del popolo, i contadini, gli artigiani ripetevano, a mo' di cantilena le canzoni, spesso senza neanche comprendere o elaborare il messaggio.

La musica tradizione non era considerata una forma d’arte, l’arte era altro, e i Pratola Folk andavano in giro per il paese a suon di tradizioni, storie, culture e suoni.  Al centro sempre l’amore per la loro terra, una terra che iniziarono a conoscere, studiare, amare e tramandare.

Nel corso di questi 40 anni, i Pratola Folk hanno prodotto 4 Cd nei quali si alternano canzoni ispirate alla tradizione irpina con testi di grande attualità con una forte visione, un forte orientamento ecologico, politico e culturale. In questo filone rientrano a pieno titolo canzoni come Ecoballe, scritta in difesa del Formicoso all’epoca della crisi dei rifiuti.

Per 15 anni (dal 1988 al 2003) il gruppo ha interrotto la sua attività.

La ripresa nel 2003 con un obiettivo ben preciso: incontrare le nuove generazioni: 11 elementi adulti e giovani insieme per la propria terra. Orlando, Armando e Achille Marano, poi l’altro elemento storico Gerardo Santoro. Ci sono poi Marco Spinelli, Michele Pennino, Carmine Pennino, Barbara Aufiero, Enzo Di Somma, Angelo Dato e Francesca Mazzarella.

L’attività del gruppo non si limita alla sfera musicale ma va continuamente oltre cercando di unire la passione per la musica a quella per il cibo e i prodotti tipici. La terra è il train d’union dei popoli.

Sono stati i promotori, insieme alla Regione Campania e altri soggetti, di Puozzi passà p’a Pratala, manifestazione giunta alla sesta edizione. Il programma dell’iniziativa è stato ricchissimo. Gruppi itineranti si sono esibiti in giro per il paese. Tutto nel week end appena trascorso: la Municipale Balcanica e gli Spacca Paese. Lungo le strade del borgo si sono alternati i Preta Bolsoy Orchestar, i Sanacore, i Conta Cunti, gli Orizzonti Popolari, i Vecchi Leoni della Giuglianese e la Tarantella di Montemarano (Battista e Zompa Cardillo). Domenica sera in chiusura è toccato a loro, ai Pratola Folk, con lo spettacolo “Quaranta … sona e canta”. In scena la presentazione del loro disco per festeggiare i 40 anni di musica, di tradizione e di storia. 40 anni di cultura popolare e passione. 40 anni di amore.

http://youtu.be/qVsxANG4sz4



Tag:

Commenta