Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

L'Orchestra Italiana di Renzo Arbore

L'Orchestra Italiana di Renzo Arbore

Abbiamo parlato stamattina del concerto milanese di Renzo Arbore di venerdì scorso e, per la nostra rubrica dedicata alla Musica Popolare Italiana all'estero, abbiamo pensato bene di dedicare un focus proprio all'Orchestra Italiana, fiore all'occhiello della carriera artistica del grande cantante e showman foggiano.

L'esperienza dell'Orchestra Italiana prese vita all'alba degli anni '90, precisamente nel 1991, quando Renzo Arbore riunì un gruppo di musicisti intorno a sé  per provare rilanciare la musica napoletana nel mondo: da grande 'creativo', Arbore non si limitò a riproporre i classici della musica partenopea ma li riarrangiò attraverso una contaminazione con differenti culture e generi, spaziando quindi dal jazz allo swing, fino al blues.

Ovviamente il successo di quest'iniziativa fu immediato, sia a livello nazionale che a livello internazionale: fioccarono così sull'agenda di Arbore concerti in tutto il mondo e, nei negozi di dischi, milioni di copie vendute.

L'orchestra messa in piedi da Arbore si contraddistinse subito da tante altre perché  concepita quale "orchestra da serenata", una formazione dove a cantare è il musicista che si ritrova senza strumento da suonare; il suo repertorio, comprendente celebri successi di artisti del calibro di Renato Carosone e Roberto Murolo, andò anche oltre la stessa musica napoletana, portando il gruppo ad essere un rappresentante all'estero dell'intera tradizione musicale made in Italy.

Un lutto colpì purtroppo la formazione dopo solo sei anni: Beniamino Esposito, detto "Il Pirata", venne a mancare nel 1997 a seguito di una lunga crisi depressiva, lasciando però al gruppo e ai suoi fans un ricordo indelebile della sua bravura artistica e della sua forte presenza scenica.

Oggi, a distanza di 22 anni dalla sua fondazione, l'Orchestra Italiana di Renzo Arbore continua a esibirsi in Italia e nel mondo, ottenendo successi su successi e raccogliendo l'affetto dei tantissimi italiani che vivono lontano dalla propria terra natìa.



Tag:

Commenta