Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

Folk Club, si parte con la 30° stagione

Folk Club, si parte con la 30° stagione

E' stata presentata la 30esima stagione del FolkClub, che si terrà dal 1° ottobre 2017 a maggio 2018. Importante anniversario, per lo storico Club di Via Perrone 3 bis a Torino, una delle più grandi realtà della musica di qualità a livello di club nazionale e internazionale. Impossibile ricordare la quantità ed il pregio degli artisti e musicisti che tra Jazz, folk, blues e world music si sono esibiti su questo storico palco. Solo chi ci è stato ed ha conosciuto Paolo Lucà, figlio del fondatore Franco, scomparso alcuni fa, oggi unico gestore ed organizzatore, assieme ad alcuni fidati collaboratori e volontari, può capire con quanto impegno e passione si cerchi di portare avanti a Torino, città messa in discussione in questi ultimi tempi proprio sul fronte della cultura e delle iniziative musicali, un discorso musicale di qualità, necessariamente di nicchia, in un panorama musicale dominato dal mainstream e dal profitto a tutti i costi.

Oltre a ringraziare i soci, i collaboratori ed i volontari, un grosso plauso va anche agli artisti stessi, che scelgono il FolkClub nonostante sappiano di dover accettare cachet e condizioni economiche sicuramente inferiori a quelle a cui sono abituati. E per questo trentennale il cartellone è davvero di primissimo livello, a partire dal doppio concerto di Vinicio Capossela, grande amico del FolkClub, che porterà il suo spettacolo THAT’S ALL FOLK(S)! PROGETTO UNICO e SPECIALE per l’apertura della trentesima stagione del FolkClub, in due date il 10 Ottobre, alle 17.30 e alle 21.30, data raddoppiata visto il soldout quasi immediato per i pochi posti a disposizione.

Un tabellone di grandi artisti tra cui sono stati citati, oltre a Capossela, Antonella Ruggiero e Fabio Concato con un trio che reinterpreta, con lui, le sue canzoni in chiave jazz, grandi del jazz e del folk internazionale, tra cui Paolo ha voluto ricordare Enrico Rava, Maria del Mar Bonet, grande cantante catalana che ha scelto il FolkClub per il cinquantennale della sua carriera, Il grande pianista Uri Cane, il magistrale chitarrista Beppe Gambetta, Martin Hayes, ad oggi uno dei grandissimi del folk irlandese, per una data davvero imperdibile, Steve Forbert, cantautore cult del Mississipi e tutti gli altri grandi ospiti del club. Grande importanza anche le rassegne che ritornano, come RadioLondra e Buscadero Nights, che raccolgono e presentano alcuni degli artisti in tabellone.

Molto altro riserva il programma, tra i viaggi intercontinentali verso l’India con Trilok Gurtu, l’Africa con Ballaké Sissoko e la Buenos Aires di Daniel Melingo, cantautori americani cult come Jono Manson e Steve Forbert, nuovi appuntamenti con il fortunato ciclo «Radio Londra», che ha in Enzo Zirilli il prezioso basista torinese residente nella capitale britannica.

Ultima ma non meno importante la nota per cui gli under 30, hanno diritto al 50% di sconto su tutti gli spettacoli, un’iniziativa pregevole in momenti di crisi e difficoltà per la musica e la cultura sul nostro territorio. Oltre a ringraziare la regione Piemonte per il suo contributo, Paolo ha inoltre citato il Comune di Torino, che potrebbe, dopo dieci anni, tornare a sostenere il FolkClub, vera perla culturale nel panorama torinese, nazionale d internazionale.



Tag:

Commenta