Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

I Lupi della Majella: il recupero della tradizione abruzzese

Il Gran Sasso d’ Italia e la Maiella, oasi di natura e miti grandiosi, con le loro bellezze imponenti e maestose, da sempre sono stati il simbolo e il riferimento dell’intero Abruzzo dominato superbamente dalle loro vette, le più alte e le più pittoresche dell’Appennino peninsulare. Questi attraenti sistemi montuosi, nei loro silenzi sublimi e ancestrali, sono avvolti da una miriade infinita di miti, leggende e misteri, scavati nell’abisso del tempo e legati, assai spesso, a tradizioni, riti e culti pagani.

Da qui prende il nome uno dei gruppi più conosciuti di musica popolare abruzzese.

I Lupi della Majella si formano nel 2012, iniziando un lavoro di recupero e rielaborazione della tradizione orale Abruzzese, nello specifico di ciò che riguarda la musica popolare, ancora oggi in fase di sviluppo e approfondimento.

Il gruppo e i suoi componenti provengono dalla zona della Val Pescara. Il repertorio musicale spazia dai canti di lavoro a quelli amorosi, passando per quadriglie, serenate, strofe a suspette, ballate, valzer, sino ad arrivare alla valorizzazione del nostro ballo più tipico: La Saltarella.
L'interesse del gruppo è quello di rivalutare il patrimonio culturale abruzzese e di sensibilizzare e coinvolgere le persone, affinché possano riavvicinarsi alle proprie tradizioni e memorie sociali.

I componenti dei Lupi della Majella sono:

Marcello Sacerdote - voce e 'vurra vurra'
Sebastian Giovannucci - organetti e armonie vocali
Alessandro Salerno - tamburi a cornice e armonie vocali
Luca Sulcanese - bouzouki, flauti e zampogna
Giovanni Mauro - violino

https://youtu.be/YlP-Yfpvz3U

https://youtu.be/NZHfke54Wcg

https://youtu.be/ER-hiF7wGXk



Tag:

Commenta