Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

A Gennaio torna il Festival “La Zampogna”

Si rinnova a gennaio l’appuntamento con uno dei festival più importanti in Italia nel panorama della musica popolare e della world music: La Zampogna – Festival di Musica e Cultura Tradizionale.
Giunto alla XXIII edizione, e in programma a Maranola e Formia i prossimi 16 e 17 gennaio, il Festival coinvolgerà un gran numero di studiosi, musicisti, liutai e un appassionato pubblico, confermando quanto sia forte ed in costante aumento, l’attenzione verso questo fondamentale strumento della tradizione popolare italiana.
Molti sono gli artisti e gli artigiani che affolleranno le strade del paese e integreranno il programma di concerti e seminari e tra questi, in particolare, i tanti suonatori tradizionali di zampogna della zona degli Aurunci, Ausoni e delle Mainarde.
Musicisti giovani e anziani, italiani e stranieri, che animeranno i concerti, i seminari e gli incontri.
Ma il Festival sarà anche l’occasione per avere un contatto diretto con alcuni tra i costruttori di strumenti musicali tradizionali più importanti della penisola. La mostra-mercato di liuteria tradizionale di Maranola è considerata infatti tra gli appuntamenti più rilevanti del settore.
Costituisce un’occasione unica in cui poter acquistare strumenti musicali, oggettistica tradizionale, attrezzi di uso pastorale legati al mondo della zampogna e degli zampognari.

Per l’edizione 2016 un focus sarà dedicato al Salento e vedrà fra i protagonisti alcuni tra i musicisti più importanti del folk salentino. Tra questi il trio formato dal percussionista Claudio Cavallo, dalla straordinaria voce di Anna Cinzia Villani e dal polistrumentista Giovannangelo De Gennaro. Altri ritmi dal Capo di Leuca con il gruppo Kalascima, in questa occasione nella loro versione acustica.
Uno speciale laboratorio di costruzione sarà dedicato al nay, il flauto arabo di canna. Appositamente da Tunisi arriverà infatti uno dei più rinomati costruttori dell’area maghrebina – Manaa Slaheddine - che coordinerà un laboratorio aperto a tutti gli appassionati.
Di grande rilevanza anche la presentazione al pubblico dell’Antica Liuteria Montecassino, centro di costruzione di strumenti musicali della tradizione che sotto l’abile guida di Marco Tomassi sta ottenendo grandi risultati professionali.
Il liutaio Alfonso Toscano curerà invece la Mostra “Festa, farina, forma” dedicata all’artigianato nella tradizione agropastorale nell’area cilentana.
E molti i musicisti ospiti invitati a formare il programma dei concerti con zampogne, pive e ciaramelle che arriveranno da tante regioni italiane per ricreare quel volano di energia e cultura che da sempre caratterizza l’evento maranolese.
Un evento assolutamente da non mancare.

 

Per maggiori informazioni
www.lazampogna.it
info@lazampogna.it



Tag:

Commenta