Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

Scacciapensieri (Marranzano) Siciliano

marranzano

Lo scacciapensieri (marranzanu in siciliano o malarruni in calabrese) è uno strumento musicale idiofono costruito da una struttura di metallo ripiegata su sé stessa a forma di ferro di cavallo in modo da creare uno spazio libero in mezzo al quale si trova una sottile lamella di metallo che da un lato è fissata alla struttura dello strumento e dall'altro lato è libera.

Lo strumento si suona ponendo l'estremità con l'ancia libera poggiata sui denti (senza stringere troppo) e pizzicando la lamella con un dito mentre si cambia la dimensione della cavità orale per regolare l'altezza dei suoni che può avvenire anche per mezzo di diversi posizionamenti della lingua.

Lo scacciapensieri moderno si suona in tre modi:

Pizzicando la lamella normalmente e muovendo la lingua (emette vibrazioni variabili accompagnate dal basso suono unico e proprio).

Pizzicando la lamella aumentando contemporaneamente l'estensione della cavità orale.

Pizzicando la lamella respirando contemporaneamente (emette un suono unico senza vibrazioni)
Caratteristiche.

In Italia è piuttosto diffuso in Sardegna dove è noto come "trunfa" o "trumba" ed in Sicilia dove è noto come marranzanu ed è spesso utilizzato nella musica siciliana per accompagnare le tarantelle.

A Catania ogni due anni si svolge il "Marranzano World Festival"[2]

Nel video, Pippo Di Stefano ci fa ascoltare un esempio di 3 tonalità con 3 diversi marranzani artigianali:



Tag:

Commenta