Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

AMEMANERA – LE TRE SURELINE – Marica Canavese Marco Soria



Tradizionale, arrangiamento Marco Soria Marica Canavese – voce, chitarra Marco Soria – chitarra, voce Claudio Rossi – chitarra Beppe Lombardi – contrabbasso Luciano Alì – batteria Le tre sureline ch’a vegnu da Liun vegnën da Liun traverso la frontiera a van cercand ël fior della Primavera E la pi cita ‘n’à cüjüne ‘d pi s’al à cüjüne ‘d pi ‘n à fane ‘na mazzolera al é pasa sël punt al é cas-caje giü ‘na pera S’al è pa la pera Ch’al è cas-ca giü ‘nt l’acqua ma s’al è cul cit che ‘t las campalu ‘nt l’eva Mama de la mia mama dami un po’ d’arsan dami un po’ d’arsan che i daga a la giüstisia cusì pudèi salvé la mia povra vita Fija della mia fiia mi d’ arsan nèi pa (bis) mi d’ arsan nèi pa e mi d’arsan sun sènsa e chi al à fait ël mal porta la peniténsa Di tre sorelline , che eravamo noi üna al è ‘n parsun e l’auta al é ‘n galera e l’auta al é ‘s la furca cha völën empichela ITALIANO Le tre surelline Che vengono da Lione vegnono da Lione attraversando la frontiera vanno cercando il fiore della Primavera E la più piccola ne ha raccolto di più Ne ha raccolto di più È passata sul ponte Le è cascata giù una pietra Non è una pietra Che le è cascata giù nell’acqua ma è quel piccolo che hai buttato nell’acqua Mamma della mia mamma dammi un po’ di denaro dami un po’ di denaro che lo do’ alla giustizia così da poter salvare la mia povera vita Figlia della mia figlia Di denaro non ne ho Di denaro non ne ho e di denaro sono senza e chi ha fatto del male porti la penitenza Di tre sorelline , che eravamo noi una è in prigione e l’altra è in galera e l’altra è sulla forca cha la vogliono impiccare


Commenta