Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

Tra Anguille e Tarante – Canti e storie del Delta del Po: il nuovo lavoro di Sparagna

Tra Anguille e Tarante - Canti e storie del Delta del Po: il nuovo lavoro di Sparagna

I canti in dialetto e le storie della tradizione comacchiese incontrano le sonorità mediterranee di Ambrogio Sparagna: un connubio originale e inatteso con la restituzione finale del progetto ideato e curato da Sparagna, uno dei più noti interpreti della musica popolare italiana il quale ha presentato il CD "Tra Anguille e Tarante". Un percorso fra musica e canti realizzato con la fattiva partecipazione delle associazioni culturali e teatrali Al Batal e TemperaMenti di Comacchio.

La musica di Sparagna giunge in laguna nel 2016 nel programma di Ravenna Festival. E' subito attrazione fatale. Il percorso fra musica e tradizione inizia così in un'inedita mescolanza. L'assessora Alice Carli sottolinea “Abbiamo sempre creduto in questo straordinario progetto. Non solo parole e musica ma tradizione, identità che si fanno parola. Un suono in dialetto che è destinato non solo al presente ma soprattutto al futuro. Grazie alla genialità e sensibilità di Sparagna abbiamo recuperato le melodie che appartengono alla memoria di tutti i nostri cittadini. Tutto ciò è stato possibile grazie all'impegno dei volontari che ci hanno messo voce e, soprattutto, cuore”.

Ambrogio Sparagna, così illustra il percorso creativo intrapreso in laguna “Sulla “lingua dialettale” di Comacchio abbiamo provato a costruire nuovi repertori vocali con i protagonisti dei nostri laboratori. In questi anni trascorsi insieme, caratterizzati da tanto studio e passione - sono diventati dei veri e propri “alberi di canto”, nuovi cantori popolari, interpreti autentici della tradizione comacchiese. Con il tempo questa esperienza creativa si è arricchita di filastrocche, canti di questua, canti epico-lirici e narrativi, poesie, e racconti sul vivere quotidiano di questo straordinario lembo sospeso tra terra e acqua che ora, grazie al sostegno dell’Amministrazione Comunale, trova in questa raccolta discografica una sua nuova collocazione e vuole offrire il dono della ricerca delle proprie radici evocate dai Cantori di Comacchio”.







Commenta