Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

Targa Tenco per il Miglior Album in Dialetto alla Nuova Compagnia di Canto Popolare

Targa Tenco per il Miglior Album in Dialetto alla Nuova Compagnia di Canto Popolare

53 anni dopo la sua formazione, 46 anni dopo un lp come "Li sarracini adorano lu sole" che portò il folk revival napoletano in hit parade, 44 anni dopo un capolavoro come La Gatta Cenerentola: La Nuova Compagnia di Canto Popolare vince la Targa Tenco 2020 per il miglior album in dialetto con "Napoli 1534. Tra moresche e villanelle" superando Alfio Antico e Daniele Sepe.
La Nccp è una gloria Internazionale, il libretto - cd pubblicato da Squilibri è la cronaca di un discorso interrotto troppo presto.
Fausta Vetere: «A volte, quando ci capitava di incontrare qualcuno degli organizzatori del premio intitolato al grande cantautore finivamo per litigare tra di noi. Ma perché non ce lo danno? Lo hanno dato a quasi tutti i nostri compagni d'avventura, dicevo io con cipiglio. E Corrado, sornione, come sempre: Ma che ti preoccupi a fare, Faustina? Vedrai che ci facciamo ancora un po' più vecchietti e poi ci danno un bel riconoscimento alla carriera, quello non si nega a nessuno».

In qualche modo, il premio per «Napoli 1534» è davvero alla carriera: «Lui a quelle villanelle, insieme fedeli alle radici ma anche d'autore, ci aveva lavorato per anni, e per anni le avevamo tenute nel cassetto, spaventati tutti noi dal verdetto dei dottoroni e dei sapientoni della musica popolare che per anni, dopo il periodo dell'impazzimento collettivo per quello che facevamo, ci hanno in qualche modo boicottato. Corrado ha insistito, io avevo un po' di paura, ma ha avuto, come sempre, ragione lui: è bello dire che a 53 anni dalla nascita la Nccp può ancora emozionarsi per un premio vinto, è bello sperare che questa targa, superato l'incubo Covid-19, possa darci una mano a girare di più e meglio l'Italia con le canzoni di una carriera ormai lunga, di una cultura importante. E con le villanelle di Corrado tra brani d'autore e non»







Commenta