Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

Sgrana e (Tra)Balla @ Firenze

Artista:
Sito ufficiale:
https://www.facebook.com/events/3224332474462450
Data e orario:
Data: da 18/06/2022 | 18:00
Location:
CPA Firenze Sud
Città:
Firenze
[social_share_button]

[like]

Toscana

Info

Sgrana e (Tra)Balla @ Firenze

Sgrana e (Tra)Balla
Tre giorni di musica popolare
16 - 17 - 18 Giugno
Dopo due anni torna lo "Sgrana e (Tra)Balla", il festival di musica e cultura popolare al Centro Popolare Autogestito Firenze Sud!
Come ogni anno, iniziative, cena e soprattutto tantissimi gruppi di musica popolare dall'Italia e dal mondo!
TUTTI I GIORNI CIBO, CONCERTI E SOLIDARIETÀ!
Giovedì 16 Giugno dalle 19:30
- Duea
- Comari sull'uscio
- Canti randagi
- Tarante fiorentine & Tre tempi folk
Venerdì 17 Giugno dalle 19:00
- Corso di canto popolare con Danzeassud
- De soda sisters
- Bashkim e zingari felici
- Folkatomik
Sabato 18 Giugno dalle 18:30
- Stage di ballo con Danzeassud
- Li sënaturë di ostuni
- Renata Mezenov Sa
- Romanticismo periferico
- In.Con.Tra.Da
- Lou tapage
______________________________________
Giovedì 16 Giugno
DUEA
Chiara e Sara sono unite non solo dal legame di sangue ma anche da una forte passione per uno strumento musicale: il violino. Nel 2017 decidono di suonare insieme, partendo proprio dalle loro origini, da quel rivolo che dà il nome al duo, per proporre un viaggio nella musica popolare. Nei loro concerti uniscono le loro diverse esperienze musicali e violinistiche con l’obiettivo di esplorare il repertorio tradizionale, attraverso arrangiamenti originali.
COMARI SULL' USCIO
Figure tipiche della tradizione, le Comari sull'Uscio sono le cantastorie delle musiche popolari toscane. Sospese tra il passato e il presente, ancorate alla loro terra ma aperte a nuove sonorità, ripropongono i racconti, i canti di lavoro, gli scherzi, le ninne nanne, i rispetti e i dispetti nell’uso toscano, tramandati per via orale fino ai giorni nostri.
CANTI RANDAGI
Il gruppo dei Canti Randagi si ispira ai suoni della musica popolare tradizionale del centro e sud Italia, ma con una riproduzione del tutto personalizzata, ricca di strumenti ed improvvisazione, in uno stile del tutto spontaneo, randagio, con l'obiettivo di coinvolgere il pubblico in una danza espressiva e liberatrice.
TARANTE FIORENTINE & TRETTEMPI FOLK
Le Tarante Fiorentine sono nate dalla passione dell'insegnante e MusicArTerapeuta Chiara Garuglieri per le danze popolari e e danze del Sud Italia: attive a Firenze e provincia dal 2012, si muovono organizzando corsi, concerti e animazioni di pizzica, Tarantelle e balfolk da tutto il mondo, per grandi e piccini!
I Trettempi Folk sono un gruppo di danzatori, una band e un laboratorio dedicato alle danze folk da tutto il mondo, attivo a Firenze tutti i giovedì dal 2014 per far vivere a tutti la magia del ritmo in tre quarti, il tempo sospeso del ballo folk!
Venerdi 17 Giugno
CORSO DI CANTO CORALE
Laboratorio di canto popolare con Benedetta Pallesi: canto sociale, canti contadini, canti del lavoro, ninnananne, filastrocche dell’area toscana.
Il laboratorio è una presentazione degli incontri che verranno fatti a Firenze in collaborazione con l’Ass. Cult. DanzeAssuD.
DE SODA SISTERS
Le Dè Soda Sisters nascono a Rosignano Solvay nel febbraio del 2011. Il nome del gruppo è un ironico omaggio proprio a ciò che caratterizza Rosignano Solvay: il bicarbonato e le sue spiagge bianche. Il gruppo, tutto al femminile, che vede unione di modi di fare e di dire della provincia di Livorno e di quella di Firenze, predilige spazi scenici contenuti per stringersi al pubblico e farlo sentire parte integrante del concerto. Musica da strada che si fa largo fra piazze, piazzette, vicoli stretti e balere arredate con tavoli e candele. Da qui parte il loro vasto repertorio di vecchie canzoni anarchiche e popolari, appartenenti alla tradizione toscana e del sud Italia. Stornelli da osteria, filastrocche rivoltose, serenate d’amore, canti di lotta e melodie del passato. Le Dè Soda Sisters conquistano il pubblico per la loro semplicità e la squisita naturalezza della loro musica. Una chitarra, un mandolino, una cigar box, le voci e strumenti percussivi ricavati da cucchiai, grattugie e tamburelli. Nel 2015 hanno il piacere di esibirsi al Teatro del Sale a Firenze, a Milano Alla Casa Brancaleone e alla Biofficina, alla Libreria Baravaj e al Piano Terra, a Taranta Peligna al Festival Taranta in Strada, alla Notte delle Candele a Vallerano in Lazio, Partecipano per la seconda volta a MERCANTIA, 28° Festival Internazionale del Teatro di Strada a Certaldo e hanno l’onore di aprire il concerto di Teresa De Sio al Museo Audiovisivo della Resistenza a Fosdinovo al Festival della Resistenza “Fino al cuore della rivolta”. Nel 2016 si esibiscono in occasione della Festa della Lega di Cultura di Piadena, a Torino in Cavallerizza Reale Il gruppo attualmente è formato da: Benedetta Pallesi, Veronica Bigontina e Lisa Santinelli.
BASHKIM E ZINGARI FELICI
Il nome del gruppo in arbereshe (antica lingua italo-albanese) significa “unione”,”compagnia”, Il repertorio del gruppo è incentrato sulla valorizzazione dei canti popolari del meridione d’Italia e non solo. ZINGARI FELICI nasce dall'unione di due cuori vaganti, amanti della musica a 360°.
Amano trasmettere freschezza e armonia, legati da una grande complicità propongono repertori di diverso genere grazie alla poliedricità rispettivamente vocale e musicale dei due.
FOLKATOMIK
Folkatomik è un gruppo con diverse identità tutte riconducibili alla commistione fra la musica tradizionale del sud e l’avantgarde elettronica.
La ciclicità ritmica generata dai canti di lavoro, le musiche da ballo subalterne del sud Italia, si abbracciano e mischiano con la tradizione di altri luoghi in un nuovo global sound elettronico ed acustico.
Tamburi , flauti , ance , strumenti a corda e voci incontrano sintetizzatori e mechanics in un live tutto da Sud – Are!
SABATO 18 GIUGNO
STAGE DI BALLO CON DANZEASSUD
DanzeAssuD;Laboratorio di immersione nella cultura musicale del sud Italia attraverso lo studio di alcune delle sue espressioni coreutiche più rilevanti: PIZZICA PIZZICA, TARANTE E TARANTELLE-cel e mail 3393553462, danzeassud@gmail.com
LI SËNATURË DI OSTUNI
Il progetto musicale Li Sënaturë prende il nome da un termine dialettale ostunese che si traduce in “i suonatori”.
Siamo un gruppo di giovani suonatori, cantori e ballatori nati ad Ostuni (Br) , un meraviglioso paese situato tra la bassa Murgia e l’alto Salento .
Abbiamo appreso gli stili coreutico musicali direttamente dai nostri familiari attraverso il tradizionale metodo imitativo, durante diversi momenti rituali scanditi dal calendario agricolo.
Suoniamo, cantiamo e balliamo quello che ci è stato trasmesso fin da piccoli: Dalle energiche e caraterizzanti pizziche pizziche ai dalicati ma a volte strazianti contati d’amore, dai duri canti di lavoro ai canti di questua, dalle dolci serenate ai canti di sdegno.
Siamo quel filo che non si è mai spezzato con la tradizione , giovani ma con un sapere antico a tal punto da essere imitati e presi come modello da ricercatori, etnomusicologi, etnocoreologi e musiciti di livello nazionale ed internazionale.
RENATA MEZENOV SA
Renata Mézenov Sa, propone un ricco repertorio di canzoni che hanno segnato dal primo ‘900 la nascita di un genere che non si è mai estinto nella tradizione canora dell’isola di Cuba: La Trova. Si tratta di uno stile musicale che si ritrova alla radice della musica cubana più diffusa e conosciuta nel mondo, intrecciata alle caratteristiche influenze africane e spagnole. La memoria di un’infanzia trascorsa a Leningrado la porta ad interpretare anche melodie dell’antica Russia.
ROMANTICISMO PERIFERICO
Romanticismo Periferico è un’etichetta indipendente nata dalla collaborazione di più artisti provenienti dalla periferia di Firenze, che si pone come obbiettivo principale quello di poter restituire un’alternativa concreta ed accessibile alle contraddizioni che gravitano attorno alla società. Romanticismo Periferico vuole essere un ponte tra la nuova e la vecchia scuola, cercando di includere tutti coloro che hanno l’esigenza di esprimersi attraverso la cultura HIP-HOP
IN.CON.TRA.DA
Il Collettivo Musicale Incontrando (In-contri Con-taminazioni Tra-dizioni Da Sud a Nord) nasce a
Torino nei primi anni Duemila con l’intento di promuovere le espressioni artistiche – fra musica e
danza – che compongono la variegata geografia delle tradizioni sul territorio italiano partendo da
Sud, percorrendo il resto della Penisola, e guardando all’intero bacino Mediterraneo.
Il contesto torinese offre la sintesi fra dimensione territoriale ed espressione culturale
consentendo al progetto In.Con.Tra.Da. di farsi oggi proposta apprezzata nel panorama folk
nazionale.
Alla base degli obiettivi del Collettivo risiede l’intento di creare, con le proprie attività, un ponte
culturale fra tradizioni e forme di espressione proiettando nel tempo e nello spazio un nuovo e,
insieme, antico senso dello stare insieme e del conoscere: nelle performance del Collettivo
InConTraDa possono così rivivere ambienti sonori geograficamente distanti ma idealmente in
contatto, com’è nello spirito dei popoli che migrano e della musica che con essi si muove.
Il repertorio diventa un’occasione di viaggio le cui tappe si snodano fra antiche tarantelle, pizziche
e tammurriate, approdano all’immenso bacino dei canti di lotta e di lavoro sparsi per il territorio
nazionale (contadino, operaio) ponendo al contempo attenzione al mondo vario dei racconti, delle
filastrocche e delle serenate tra amori rifiutati e amori sospirati, lamenti, preghiere, ed invocazioni
alla natura e alla clemenza del cielo. Inoltre, nella fedeltà al principio dell’interculturalità, i concerti
del Collettivo propongono – grazie alla presenza di musicisti specializzati – ritmi e melodie
provenienti dall’area balcanica, dal klezmer e dall’area mediterranea.
LOU TAPAGE
Il viaggio inizia alle porte del 2000 nel sud ovest del Piemonte, su quelle montagne dove si uniscono mare e pianura, Francia e Italia: una terra di confine in cui l'unirsi e il confondersi di lingue e tradizioni dà vita ad un mosaico di differenti voci, colori, suoni, un frastuono che tradotto in musica e in Occitano-Provenzale porta il nome Lou Tapage.Un gruppo rock figlio del Folk - contaminato da un discreto numero di padri ignoti - la cui musica spazia dal ritmo dei balli popolari alle arie irlandesi, dal cantautorato italo-francese alla musica celtica,il tutto legato da un filo conduttore che è proprio lo stile eclettico e personale con il quale i Lou Tapage da 10 anni a questa parte suonano in giro per l'Europa.