Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

Notice: Undefined variable: errore in /opt/web/mpi/wp-content/themes/flatmagazine/partials/single/single-eventi.php on line 2

Notice: Undefined index: success in /opt/web/mpi/wp-content/themes/flatmagazine/partials/single/single-eventi.php on line 7

Lezioni di Musica Popolare Trentina

Artista:
Sito ufficiale:
Data e orario:
Data: da 10/01/2022 | 18:00
Location:
Città:
[social_share_button]

[like]

Trentino Alto Adige

Info

Lezioni di Musica Popolare Trentina

“Lezioni di musica popolare trentina": quinto appuntamento il 10 gennaio
Lunedì 10 gennaio dalle 18 alle 19 sulla piattaforma Zoom, prosegue il ciclo “Stelle Gelindi, tre Re”. Anche questo quinto appuntamento con le Lezioni di musica popolare trentina, così come i precedenti, è condotto dall’etnomusicologo Renato Morelli per valorizzare il prezioso patrimonio conservato in APTO (Archivio provinciale per la della Tradizione Orale) presso il Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina. Si ricorda che la partecipazione a uno o più webinar viene riconosciuta come aggiornamento per i docenti di ogni ordine e grado. Al termine del ciclo di webinar, a chi ne farà richiesta, il Museo rilascerà l’attestato considerando le ore di partecipazione di ciascun richiedente.

Questo quinto webinar sarà dedicato a due canti di derivazione laudistica; Dolce felice notte, Oggi è nato un bel bambino.

Dolce felice notte è un componimento largamente diffuso e documentato nella tradizione orale contemporanea soprattutto nell’arco alpino centro-orientale. Ha fatto registrare esiti particolarmente importanti per la nostra ricerca, in quanto è stato possibile trovare la relativa fonte laudistica della Controriforma: il «Libro Primo delle Laudi Spirituali» di Fra Serafino Razzi, pubblicato a Venezia nel 1563, con numerose ristampe successive (1577, 1583, 1589, 1608, 1609).

Per Oggi è nato un bel bambino non solo è stato possibile trovare la fonte laudistica («Corona di Sacre Canzoni» del sacerdote fiorentino Matteo Coferati, 1689) ma anche il relativo canto ‘noto al volgo’ (titolo «Amante Felice», incipit «Bella mia questo mio core» pubblicato nella Raccolta Stefani del 1621) trasformato poi in lode spirituale attraverso il lavoro di Contrafactum portato avanti dalla commissione di preti musicisti guidati da Carlo Borromeo, durante il Concilio di Trento.

Il ciclo di webinar prosegue fino al 31 gennaio 2022, ogni lunedì dalle ore 18 alle 19.