Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

Festival dei Suoni Antichi @ Macerata Campania (CE)

Artista:
Sito ufficiale:
Data e orario:
Data: da 11/09/2022
Location:
Piazza Francesco II di Borbone
Città:
Macerata Campania (CE)
[social_share_button]

[like]

Campania

Info

Festival dei Suoni Antichi @ Macerata Campania (CE)

Dopo le prime quattro edizioni, anche quest’anno in Piazza Federico II di Borbone a Macerata Campania è di scena il Festival dei Suoni Antichi.

La musica e la tradizione dei Bottari di Macerata Campania assieme agli spettacoli dei grandi artisti ospiti sono gli ingredienti di un evento da non perdere assolutamente. La serata di domenica, dedicata al Tempio dei Bottari, avrà un ospite speciale Enzo Gragnaniello che suonerà con un centinaio di bottari e a seguire delizierà il pubblico con il suo concerto.

Con il patrocinio della Provincia di Caserta e del Comune di Macerata Campania, il Festival è organizzato dall'Associazione "Suoni Antichi" con la direzione artistica di Roberto D’Agnese, con l’obbiettivo di dare vigore al territorio e creare un importante momento di aggregazione.

Si parte giovedì sera con lo spettacolo musicale de ‘A paranza ro' Tramuntan, gli artisti che più rappresentano il rapporto stretto tra la musica popolare e la sua provenienza dal calore viscerale della terra.

Giuliano Gabriele Trio aprirà la serata di venerdì con le sue invenzioni musicali che hanno trasformato il modo di vedere la musica popolare… raffinati arrangiamenti e studi approfonditi daranno vita ad un concerto straordinario. A seguire una delle battuglie maceratesi più famose, ‘A Cantenella, che in concerto propone i brani della tradizione riarrangiati per l’occasione.

Parte della kermesse di musica popolare è dedicata anche al sociale grazie alla collaborazione con il Consorzio di Cooperative Sociali Icaro con il quale i Suoni Antichi da anni mettono in opera progetti di musicoterapia dedicati a soggetti con disagio mentale: tra gli ospiti ci saranno anche loro, nella serata di sabato. A seguire il concerto di FolkAtomik, gruppo torinese che con le sue contaminazioni “atomiche” ha dato nuova linfa alla musica popolare tradizionale con uno sguardo al futuro del genere. Si chiude con una speciale jam session con gli artisti della serata.

Il Tempio dei Bottari e spettacolare chiusura dell’evento domenica 11.

Il Festival è anche gastronomia e divertimento.

Dopo lo stop del 2020 e un’edizione limitata lo scorso anno, quest’anno la musica popolare è accompagnata dai migliori sapori della tradizione locale grazie allo street food ed allo slow food per tutte e quattro le serate.