Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

Festival dei Mulini Storici

Artista:
Sito ufficiale:
Data e orario:
Data: da 27/07/2022
Location:
Città:
[social_share_button]

[like]

Emilia Romagna

Info

Festival dei Mulini Storici

Organizzata da Ater Fondazione con la Regione Emilia-Romagna e Aiams – Associazione Italiana Amici Mulini Storici, la manifestazione si svolge dal 17 luglio all’11 settembre 2022 in alcuni Mulini storici situati tra le province di Bologna, Forlì-Cesena, Modena, Ravenna, Rimini, Parma, Piacenza e nella Repubblica di San Marino.

La rete dei Mulini storici coinvolti si allarga: l’edizione di quest’anno vede partecipare per la prima volta il Mulino del Chiastrone di Langhirano (in provincia di Parma) e il Mulino Sapignoli di Poggio Torriana (in provincia di Rimini).

Nell’intento di coniugare il patrimonio storico delle realtà rurali, come gli antichi mulini, con musica e teatro di grande qualità, il progetto risulta essere un esempio straordinario di cultura diffusa sul territorio, permettendo inoltre la riscoperta di aree naturali di grande significato storico e culturale.

La proposta artistica del Festival, in linea con lo spirito con cui nasce la manifestazione, è pensata per riportare alla luce lo spettacolo popolare in una chiave più contemporanea, da qui il sottotitolo La tradizione in movimento. Tra i protagonisti: Ambrogio Sparagna, Alfio Antico, l’ensemble Enerbia, Bandabastard, I Sacchi di Sabbia, Danilo Rossi.

L’edizione 2022 si inaugura ai Mulini di Canepa nella Repubblica di San Marino, dove domenica 17 luglio alle ore 21 l’attore Denis Campitelli presenterà A trebbo con Shakespeare. Trebbo, in Romagna, significa ritrovo con amici, questi incontri avvenivano nelle stalle dove, nelle lunghe notti d’inverno, ci si trovava per raccontarsi storie. E in questa storia troviamo uno Shakespeare riscritto da poveri contadini, rigorosamente in dialetto romagnolo.

Martedì 26 luglio l’appuntamento è in uno dei Mulini che ospita il Festival per la prima volta: al Mulino Sapignoli di Poggio Torriana, in provincia di Rimini, alle ore 21 si esibirà Rachele Andrioli, una delle artiste più apprezzate della nuova musica popolare italiana anche a livello internazionale. Presenterà “Leuca” in un tributo alla musica salentina e al Mediterraneo.

Nell’edizione 2022, Macinare Cultura arriva per la prima volta nella provincia di Parma, e nello specifico al Mulino del Chiastrone di Langhirano, dove il 27 luglio alle ore 20 l’appuntamento è con la musica popolare: il noto musicista Ambrogio Sparagna (voce e organetti), in scena con Erasmo Treglia (ciaramella e ghironda) e Maddalena Scagnelli (voce e violino) in qualità di guest, porterà il pubblico in un Viaggio in Italia – la musica e i balli del Belpaese, un originale percorso vocale-strumentale nella musica popolare italiana.

Ricca la programmazone del mese di agosto. Domenica 21 sono previsti due eventi: uno nel bolognese, al Mulino Mazzone di Monghidoro dove alle ore 17 si esibisce il trio Bandabastard, gruppo composto da musicisti dalle importanti carriere come Luciano Luisi, Ivano Zanotti e Davide Pezzin, capace di dare una continuazione moderna ed attuale all’immaginario rock e funk degli anni Settanta. Nel modenese, invece, al Mulino delle Coveraie di Montese, alle ore 18.15 è in scena uno spettacolo crossover con Danilo Rossi & The New Gipsy Project. La storica prima viola del Teatro alla Scala, Danilo Rossi, incontra la fisarmonica di Albert Florian Mihai, in un connubio artistico che spazia tra il repertorio classico del mondo dell'est e il folk del mondo gitano.

Si riprende sabato 27 agosto con tre appuntamenti. Il Mulino della Polvere di Novafeltria alle ore 18, in provincia di Rimini, sarà lo scenario del concerto di Alfio Antico, maestro nel mondo del tamburo a cornice, famoso per la sua abilità tecnica ed espressiva e per la capacità di essere ancestrale e futurista allo stesso tempo. Artista dalla straordinaria carriera, si è esibito, tra gli altri, con Eugenio Bennato, Teresa De Sio, Fabrizio De Andrè, Lucio Dalla, Vinicio Capossela.

In provincia di Piacenza, al Mulino del Lentino, in località Lentino, frazione Nibbiano del comune di Alta Val Tidone, alle ore 18:30, si esibirà il quartetto Enerbia nel concerto “Incanti al mulino”. L’ensemble unisce la musica colta e quella popolare nello straordinario paesaggio sonoro delle Quattro Province, la zona montana di confine tra Liguria, Emilia-Romagna, Lombardia e Piemonte, terra di strumenti, canti e danze originali.

Al Molino Benini, in località Santo Stefano, a Ravenna alle ore 21 il mezzosoprano Daniela Pini accompagnata al pianoforte da Fabrizio Milani condurrà il pubblico attraverso vari generi musicali: dalla musica da camera fino alle arie più note del panorama lirico, passando da Astor Piazzolla, dal musical americano, per concludere con Edith Piaf.

Domenica 28 agosto alle ore 16.30, il Molino Biondi di Castel d’Alpe, nel Comune di Premilcuore, nella provincia di Forlì-Cesena, ospiterà l’AMARTRIO composto dalla coreografa e danzatrice Maristella Martella insieme alle musiciste Livia Giaffreda e Denise Di Maria. Un concerto danzato che unisce le esperienze artistiche di tre donne che, a partire dalla Puglia e dalla Sicilia creano connessioni tra le tradizioni musicali e coreutiche delle terre che si affacciano sul Mar Mediterraneo.

Sono tre gli appuntamenti di Macinare Cultura 2022 nel mese di settembre. Sabato 3 alle ore 17, l’Agriturismo Podere Operaio Al Vecchio Mulino nel Comune di Montefiorino (nella provincia di Modena) ospiterà l’Alexander Duo composto dall’arpa di Alessandra Ziveri e dal sax di Alessandro Creola, che condurranno gli spettatori in un breve viaggio nella storia della musica, dalle sonate barocche di Antonio Vivaldi ai ritmi del nuevo tango di Astor Piazzolla.

Giovedì 8 settembre alle ore 19, il Mulino Scodellino di Castel Bolognese, in provincia di Ravenna, sarà lo scenario di Sandokan – o la fine dell’avventura, uno degli spettacoli di maggior successo della compagnia teatrale toscana I Sacchi di sabbia, che ha fatto dell’ironia la sua peculiare cifra stilistica. Verdure, ortaggi, coltelli, utensili e grembiuli diverranno oggetti di scena, materiale scenografico e addirittura personaggi con cui raccontare la storia di Salgari.

L’edizione 2022 si chiude domenica 11 settembre alle ore 16 al Mulino Mengozzi di Premilcuore nella provincia di Forlì-Cesena, dove i sax del Quartetto Saxofollia - una delle realtà cameristiche più attive e versatili in Italia – attraverseranno con disinvoltura sia il repertorio classico, sia quello jazz, spaziando dallo swing al be-bop.