Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

CurAmunì @ Canicattini Bagni (SR)

Artista:
Sito ufficiale:
Data e orario:
Data: da 30/07/2020 | 21:30
Location:
Museo Civico Tempo
Città:
Canicattini Bagni (SR)

Sicilia

Info

CurAmunì @ Canicattini Bagni (SR)

Conoscere il territorio ibleo con i suoi splenditi e meravigliosi paesaggi, la ricchezza della sua biodiversità, unica in tutta la Sicilia, magari al fresco di una sera d’estate, sono gli incontri in calendario per Martedì 21 Luglio e Giovedì 30 Luglio 2020, alle ore 21:30, al Museo Civico TEMPO di Canicattini Bagni in via De Pretis 18, nel cuore del centro storico.

In scena, nell’ambito del XVII Festival del Mediterraneo, che caratterizza sino a Settembre gli appuntamenti dell’estate canicattinese, proiezioni di documentari sulla storia del territorio e della Medicina Popolare, rappresentata con una sezione unica al Museo TEMPO, con interventi musicali e letture sceniche.

Nel primo appuntamento di Martedì 21 Luglio 2020, alle ore 21:30, in Via De Pretis, all’esterno, protagonista sarà il documentario “La roccia e il canto del fiume” sulla Riserva Naturale Orientata di Pantalica, Valle dell’Anapo e Torrente Cava Grande, prodotto dal Sistema Rete Museale Iblei e curato da Paolino Uccello e Rino Cirinnà.

Seguiranno musiche e letture sceniche con “CurAmunì” di Roberta Gionfriddo e Maurizio Battista, due profondi cantautori e musicisti che, attraverso la ricerca, lo studio, il canto e la riproduzione dei brani popolari e i cunti inediti di Maurizio Battista e della tradizione siciliana e del sud del Mondo, diventano narratori della cultura contadina.

Giovedì 30 Luglio 2020, ore 21:30, sempre in Via De Pretis a Canicattini Bagni, ancora protagonista il territorio ibleo con la proiezione del documentario “I Ddieri di Bauly”, sempre di Paolino Uccello e Rino Cirinnà e la produzione del Sistema Rete Museale Iblei, a cui faranno seguito le musiche e letture sceniche di “CurAmunì” di Roberta Gionfriddo e Maurizio Battista.

Due appuntamenti in cui la voce si fa guida, gli strumenti ponte e chi ascolta viene accompagnato alla porta del cuore, dove attraverso il racconto si guarisce, si fa luce, si sciolgono nodi e si ricuce.

CurAmuní” significa “Andiamo a Curarci insieme“, azione comune che dà forza all’unione, all’iuto reciproco per la condivisione della bellezza di vivere e nella gioia delle piccole cose, e in questo caso, come sottolineano Maurizio Battista e Roberta Gionfriddo, «mettendo a disposizione, senza pretese e con semplicità, la voce, la chitarra e i tamburi, per curare e sanare i nostri cuori e di tutti quelli che vogliono far parte del “cerchio».



Commenta