Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

Stornelli a pandemia, l’ultimo lavoro de “I Trillanti”

Stornelli a pandemia, l’ultimo lavoro de “I Trillanti”

 

L’ultima novità del gruppo di musica etnica e tradizionale alatrense ‘I Trillanti’: nei giorni precedenti il Natale hanno lanciato il loro ultimo lavoro che si chiama, appunto, ‘Stornelli a pandemia’. L’ormai più che noto ensemble laziale di musica popolare, con il progetto Tradizione 2.0, viaggia nelle trame della tradizione per tesserle, riportarle alla luce e sostenerle con una forza ed un’energia innovativa e non poteva non parlare dell’evento più rivoluzionario che ha colpito le comunità in ogni angolo del mondo. “Stornelli a Pandemia” nasce, infatti, con l’obiettivo di valorizzare lo stornello come un tipo di poesia che appartiene a tutti. Nasce, quindi, per ricondurlo alla sua antica funzione, quella di raccontare, attraverso l’endecasillabo cantato e utilizzando come tramite la musica, le vicende della vita. Il brano è accompagnato anche da un videoclip ufficiale, con la regia di M.C. Production di Mattia Crolla e l’interpretazione dei componenti de I Trillanti oltre a tanti ospiti chiamati ad abbracciare la causa ciascuno con un modo diverso di vivere questa situazione inusuale. C’è chi la sta passando a studiare e chi a guardare film; chi continua ad andare a prendersi un caffè al bar e chi continua a restare in casa; chi sta lavorando con tutte le precauzioni del caso e chi, invece, ha dovuto abbassare la saracinesca tutto questo è condensato negli stornelli de I Trillanti che lanciano comunque un messaggio positivo e ottimistico sul futuro prossimo. “Il virus è ancora in mezzo a noi ma in questa storia – dichiara Mattia Dell’Uomo, leader del gruppo e ideatore del brano –  Nonostante il fango in cui ci troviamo impantanati, in un presente che ci sembra non avere domani, non dobbiamo dimenticare che c’è qualcosa dentro di noi, nelle grotte della parte più intima della nostra persona, che ci muove, che ci spinge verso la via d’uscita. È una danza antica fatta di gioia, di contatto, che non lascia spazio alla rassegnazione”.  Il brano e il videoclip sono disponibili su tutte le consuete piattaforme digitali di contenuti musicali.







Commenta