Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

Rosa Balistreri, la prima cantautrice e cantastorie donna italiana

Rosa Balistreri, la prima cantautrice e cantastorie donna italiana

 

 

 

Rosa Balistreri si può considerare la prima cantautrice e cantastorie donna italiana. Rosa nasce in una famiglia povera ed è costretta a tanti sacrifici ma lascia un segno indelebile nella storia della canzone del Paese. Il suo canto arriva dalla terra amara della Sicilia, è così che lei stessa la definisce in una canzone. La sua voce forte ed espressiva racconta della sua condizione subalterna in una regione dalle poche opportunità. La cantautrice esprimere i suoi racconti a pieni polmoni, canta accompagnandosi con una chitarra e con la sua voce tormentata racconta storie di  amore, dolore e ingiustizia.

Rosa Balistreri fa amicizia con molti artisti e intellettuali. In particolare il poeta Ignazio Butitta le insegna a scrivere. Rosa ha trent’anni ed inizia a creare testi e comporre musiche per intonare poesie.

La voce di Rosa, il suo canto strozzato, drammatico, angosciato,  pareva  che   venisse  dalla terra arsa della Sicilia. Ho avuto  l’impressione di averla conosciuta sempre, di  averla vista nascere e sentita per tutta la vita: bambina, scalza, povera, donna, madre, perché Rosa Balistreri è un personaggio favoloso,  direi un dramma, un romanzo, un film senza volto.

Rosa Balistreri è una delle protagoniste della scena musicale popolare degli anni Sessanta. Partecipa allo spettacolo di canti popolari diretto da Dario Fo intitolato “Ci ragiono e ci canto”. Rispetto a tutti gli altri interpreti Rosa emerge per il forte sentimento con cui canta le canzoni popolari siciliane. Lei non recita ma esprime i suoi sentimenti con gli accordi della sua chitarra. La cantautrice racconta la sua storia e sa emozionare chi l’ascolta.

Ad oggi possiamo considerare Rosa Balistreri la prima cantautrice donna del Novecento: ha preso una chitarra in mano, ha espresso la sua voce e lottato per la sua indipendenza. Sono passati trent’anni dalla tua morte, buon anniversario Rosa.







2 Comments

  1. Viola Vandereem

    Grazie per avermi fatto conoscere questa donna meravigliosa!

  2. DavidfagPI

    http://whatsapplending.gq/ – chat bot for whatsapp

Commenta