Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

Cantar Maggio – Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli

Cantar Maggio - Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli

 

Il Calendimaggio è una tradizione antichissima dalla funzione magico propiziatoria ancora viva ed ancor oggi diffusa fra le comunità agricole di molte regioni d'Italia come allegoria del ritorno alla vita e della rinascita: fra queste il Piemonte, la Liguria, la Lombardia, l'Emilia-Romagna (ad esempio si celebra nella zona delle Quattro Province, ovvero Piacenza, Pavia, Alessandria e Genova), la Toscana (Montagna pistoiese), l'Umbria, le Marche, l'Abruzzo e il Molise così come in alcune località del fronte Bolognese dell’Appennino Tosco Emiliano.

“La funzione magico-propiziatoria di questo rito è spesso svolta durante una questua durante la quale, in cambio di doni (tradizionalmente uova, vino, cibo o dolci), i maggianti (o maggerini) cantano strofe benauguranti agli abitanti delle case che visitano. Simbolo della rinascita primaverile sono gli alberi (ontano, maggiociondolo) che accompagnano i maggerini e i fiori (viole, rose), citati nelle strofe dei canti, e con i quali i partecipanti si ornano”

“Si tratta di una celebrazione che risale a popoli dell'antichità molto integrati con i ritmi della natura, quali celti (festeggiavano Beltane), etruschi e liguri, presso i quali l'arrivo della bella stagione rivestiva una grande importanza.” Si tratta di un brano festoso e beneaugurante con cui gli Insegnanti e la Scuola di Musica Popolare tutta vogliono affrontare il futuro prossimo e remoto che, per il momento, si propone ancora incerto soprattutto per il mondo della musica e dello spettacolo







Commenta