Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

Isabella – Avissivoglia



” 11 gennaio 1271 Un boato sconvolse il Savuto Giaceva quasi inerme sopra un sasso li distesa : – Isabella! Svegliati e ce ne andiamo! Ripeteva Filippo con i suoi capelli in mano L’11 maggio di 13 anni prima un contratto a Corbès li preannunciava re e regina Più che contratto fu un patto di famiglia Un matrimonio voluto da Giacomo per la sua amata figlia siglò la temperanza con Luigi del casato di Francia La bambina aveva 11 anni il ragazzo le passava due anni Non importa se c’è l’amore se in ballo ci sono giochi di potere RIT. Isabella con Filippo partì alla volta di Tunisi Isabella con Filippo tornò Con in mano lo scettro però Attraversando quel guado maligno era incinta del quinto figlio Nel castello normanno morì Era un tragico mercoledì Erano Tempi travestiti da crociati che partivano guerrieri e con la scusa della fede segnavano i territori Lo scrupolo di appropriarsi del sacro suolo …la Terra Santa la ottennero con la spada Chissà se Dio voleva, chissà se Dio voleva Prima, seconda e ancora terza guerra Con in mano la dignità di lottare per la fede quello si ottenne , forse no Quarta , quinta, sesta , settima guerra L’orrore era quasi passato Mancava il colpo dovuto RIT. ” Testo e musica: Avissivoglia


Commenta