Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

La Veja Masca a Novara

La Veja Masca a Novara

Torna il "Concerto per Alessia", manifestazione organizzata da Casa Alessia onlus, l'associazione nata per ricordare Alessia Mairati e la madre Paola di Gregorio, presente in ben quattro continenti con opere di solidarietà a favore dei bambini e dei bisognosi. La tredicesima edizione del concerto si terrà giovedì 23 novembre alle 21 nel Salone dell'Arengo del Broletto di Novara. Protagonista della serata "La Veja Masca", storico gruppo di teatro-musica composto da Gianni Dal Bello, Luisa Rizzotti, Giovanni Fumagalli, Giacomo Zamponi, don Pier Davide Guenzi, che in questo 2017 compie ben 35 anni di attività e che proporrà musiche popolari piemontesi e dell'area celtica.

Il gruppo nasce nel 1982 con una canzone sulla pace selezionata per diventare l’inno alla pace in una grande manifestazione al Palaeur di Roma ed essere eseguita davanti al papa, Giovanni Paolo II. Da quel momento "La Veja Masca" che in piemontese significa "la vecchia strega" iniziò la propria avventura: quattro ragazzi novaresi, Gianni Dal Bello, Elena Ferrara, Roberto Moroni e Luisa Rizzotti, si esibirono con quello strano nome dialettale davanti a un pubblico di quindicimila persone e, in veste di menestrelli, eccoli nell'estate di quell'anno presentarsi proprio nel cortile del Broletto di Novara con uno spettacolo innovativo di teatro-musica dal titolo “La dama di st. Remy” scritto in collaborazione con Renzo S.Crivelli, che racconta la storia di una dama divenuta strega per le cattiverie degli umani, ma dal cuore tenero: la Veja Masca, appunto. Fu l'inizio di una lunga avventura che ha visto il gruppo esibirsi in tutta Italia da Roma a Pisa, da Milano a Verona, da Crema a a Lodi ovviamente in Piemonte. Non mancano le occasioni speciali come le esibizioni in Francia, a Lourdes e al Festival Biblico di Vicenza. La formazione musicale si colloca a buon diritto nel filone degli artisti piemontesi che alla fine degli anni settanta diedero vita al movimento folk revival. La maturità di linguaggio espressivo è accresciuta dalle esperienze di produzione teatrale realizzate negli ultimi anni all’interno della Fondazione Persona di Novara guidata da Anna Belfiore. Diverse le incisioni: dopo "Trovale un nome" ("Guardiamo la pace negli occhi", ed.Ave), e la musicassetta dell’ 88 (ed. Showdown), la "Veja Masca" ha celebrato il proprio ventennale con il cd "Par-ci Par-là" offrendo una ‘summa’ delle diverse suggestioni musicali recepite dal gruppo, dalla musica popolare piemontese a quella occitana e francese. Più recenti sono "Bernardo… e altre storie dell’area celtica" e "…e oltre’sti confini" con musiche di nuova composizione e altri brani che vengono ripresi e arrangiati.