Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

L'ESTATE DI SAN MARTINO

A Maranola (LT) tutto è pronto per l'ormai consueto appuntamento con "L'Estate di San Martino" .

Ormai giunta alla diciassettesima edizione, l'evento, che si svolgerà a Maranola (LT) domenica 23 Novembre 2014, è divenuto nel tempo una vera e propria rassegna dedicata alla musica, alla danza popolare e a originali percorsi per la valorizzazione del territorio, dell’ambiente e dei prodotti agroalimentari legati alla tradizione locale.

musica popolare italiana

Tra le attività in programma quest’anno la piantumazione di 4 alberi nell’ambito del progetto del Bosco Camminante a cura della rete di associazioni Salamandrina. In questa occasione, proprio in coincidenza con la Festa dell’Albero, sarà lanciato il progetto che si pone l’imortante obiettivo di piantumare ben 99 alberi lungo il percorso che porta all’Eremo di San Michele.

L’incontro ha quest’anno come protagonista assoluto uno dei musicisti più rappresentativi della tradizione di area vesuviana: il costruttore e percussionista Antonio ‘O Lione. Attivo da decenni, ‘O Lione è una figura emblematica della forza della tradizione musicale legata ai rituali e alle processioni che si svolgono in tutta l’area vesuviana. La sua tammorra risuona incessantemente in ciascuna delle feste del calendario tradizionale e gli strumenti musicali da lui abilmente costruiti – tammorre, tamburelli, putipù, castagnette, scetavajasse – arricchiscono l’organico di tanti gruppi tradizionali e di appassionati di musica.

A Maranola Antonio ‘O Lione racconta la sua storia di musicista e di costruttore, dai primi passi con gli anziani portatori della tradizione, sino ai suoi ultimi progetti musicali tra i quali figura il nuovo progetto con lo storico gruppo di Tammurriata di Scafati. Parole ma anche musica, accompagnato dalla fisarmonica e dalla voce di Isidoro Caso della paranza di Tramonti, presso il Centro Studi De Santis.

 

http://youtu.be/zQERmLbbFLc

 



Tag:

Commenta