Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

Notte della Taranta o della Vedova Nera? L’entomologia alla base del fenomeno

Notte della Taranta o della Vedova Nera? L'entomologia alla base del fenomeno

L’entomologo Gianumberto Accinelli ha spiegato l’origine della Notte della Taranta e della Tarantella.

"Tutto è nato da un errore, in realtà si dovrebbe chiamare “la festa della vedova nera”" ha commentato Accinelli.

 

La festa della Taranta ha un'origine, entomologica: tutto inizia con la mietitura del grano prima del fascismo, prima della famosa battaglia del grano, quando si svolgeva ad agosto. Gli agricoltori mietevano il grano, formavano dei grandi covoni e li portavano sotto ascella nell'aia per la trebbiatura. Qualcuno nell'aia iniziava a contorcersi in una danza esagitata e andando a ricercare il motivo, si notavano sotto l'ascella i segni di un morso. -Si diceva che l'animale che ne era causa fosse la tarantola, un ragno di grandi dimensioni. In realtà si trattava della vedova nera, un piccolo ragnetto notturno che sta nei covoni del grano.

 

L'errore si è protratto nel tempo fino ad entrare nel gergo popolare, andando a delineare con Notte della Taranta e Tarantella tutto il movimento che nasce dalla "danza" dei morsicati.





Commenta