Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

Il gruppo folk El Paiar di Bovolone: arie, vecchi balli e nuovi proseliti tra i giovani veneti

 

Il gruppo folk El Paiar di Bovolone: arie, vecchi balli e nuovi proseliti tra i giovani veneti

 

C’era una volta la danza popolare. Ecco la storia che gli amici del «Paiar» di Bovolone non vorrebbero mai sentir raccontare. Per contrastare la perdita della tradizione del ballo popolare, tramandata di generazione in generazione, hanno deciso di fare proseliti tra i giovani per le strade e al mercato settimanale. Lo storico gruppo folk bovolonese va avanti ormai grazie al volontariato ma può contare solo sulle «vecchie forze», senza ricambio. Tuttavia, qualcosa si muove. Inizierà infatti ad ottobre, tutti i mercoledì dalle 21 alle 22.30 al teatro parrocchiale, un corso di danze venete, organizzato in collaborazione con la Pro loco e il circolo Noi, coordinato dal professor Maurizio Diamantini.

Ciò che i volontari del «Paiar» difendono sono le arie, le musiche e i vecchi balli della società contadina che si tenevano a Carnevale e in occasione di sagre, fiere oppure alla fine dei raccolti.

 

 

Lo scopo del "Paiar" è quello di riproporre canti, danze e poesie di una volta, un viaggio a ritroso nel tempo da cui asportare il fascino e la genuinità di quella civiltà contadina che ci è madre.

Il gruppo conta più di trenta persone e si propone nel presente e nel futuro di ricercare e riproporre, attraverso il canto, usanze e tradizioni popolari venete che tendono, purtroppo, a scomparire.

Lo spettacolo presentato dal gruppo è un susseguirsi di canti e balli animati da scenette.

I canti appartengono alla
tradizione e trasmettono valori e sentimenti della gente veneta e della pianura veronese.
I balli raccontano momenti di vita agreste, il ritorno dal duro lavoro dei campi, feste e balli sull'aia.
Il canto e le danze sono animati da strumenti caratteristici quali fisarmonica, chitarra, tamburelli e tromba.



Tag:

Commenta