Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

“Le connessioni tra la musica popolare e le canzoni dei cantautori” di Elvio Rocchi

Vi proponiamo un interessante articolo di Elvio Rocchi, musicista nostrano attivo in Colombia, dedicato alla nostra musica, che spiega alcuni concetti di base, ad esempio la relazione tra tarantelle e pizziche ed il morso della tarantola e che racconta l'origine ebraica di "Alla fiera dell'est".

Elvio ha tenuto un concerto la scorsa settimana a Bogotà dal nome "Musica Popolare Italiana" dedicato, appunto, alle musiche della nostra tradizione, una sorta di viaggio che inizia dalle canzoni tradizionali e finisce alla musica d'autore, con canzoni di Fabrizio De André, Angelo Branduardi ed altri. Nel seguente articolo tratto dal suo blog Spiragli di Luce , Elvio spiega nel dettaglio quello che è stato il percorso del suo concerto e cosa c'è dietro alla sue selezione:

"In scaletta, il mio grande maestro Fabrizio De André, ma anche tante altre chicche prese qua e là: brani di Francesco De Gregori e Angelo Branduardi, le canzoni popolari riscoperte da Eugenio Bennato ed un brano poco conosciuto di Italo Calvino, il quale, anche se il fatto non è molto noto, si cimentò pure nello scrivere canzoni.

Cosa hanno in comune la musica delle tradizione e le canzoni dei cantautori?

A mio avviso le similitudini sono molteplici: la musica popolare trova nella ripetizione una delle sue caratteristiche principali, e la canzone d’autore pure. Non va dimenticato che le canzoni tradizionali (in tutto il globo) hanno sempre svolto una funzione rituale, che in alcune occasioni aveva la funzione di celebrare delle festività, in altre quella di operare dei veri e propri... continua a leggere sul blog di Elvio Rocchi >>

La mia versione di “Prospettiva Nevski” di Franco Battiato:



Tag:

Commenta