Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

I 100 anni di Antonio Piccininno: Carpino in festa

Antonio Piccininno (o Pecceninne per la sua gente), voce dei Cantori di Carpino, il cantore con le nacchere,  l’ultimo grande testimone della tradizione musicale della tarantella garganica.

Quando era piccolo nei boschi di quello che oggi è il Parco Nazionale del Gargano i pastori adulti gli tramandano i canti popolari che lui ripete ossessivamente. Da adulto si dedica alla coltura dei campi. Pastore e contadino, con le sue 100 primavere rappresenta una delle "personalità più interessanti, autentiche e complesse della tradizione musicale del Gargano. Cantatore eccellente, tra i più anziani del paese, porta con sé un bagaglio di conoscenze che lascia quale eredità culturale alle nuove generazioni.

https://youtu.be/AG5oJ2RIVsA

Il 18 Febbraio ha compiuto 100 anni e in suo onore si è tenuta una grande festa nel suo paese, nella parte settentrionale del promontorio del Gargano. La festa è curata dal Carpino Folk Festival, l’associazione che da vent’anni organizza l’omonima manifestazione che, insieme alla salentina Notte della Taranta, ha contribuito a far riscoprire il patrimonio musicale della regione.

L’appuntamento, realizzato in collaborazione con il Comune e il Parco nazionale del Gargano, è iniziato nel palazzo baronale con un incontro con gli studiosi Francesco Nasuti e Salvatore Villani, l’attrice Caterina Pontrandolfo, Eugenio Bennato e Teresa De Sio. Poi è stato presentato Chi sona e canta no nmore maje, nuovo album dei Cantori di Carpino, gruppo oggi composto da otto elementi, un mix di varie generazioni in cui la voce di Piccininno compare in sei brani. La serata è proseguita in piazza del Popolo, dove c'è stato il taglio della torta e poi il concerto dei Cantori.

https://youtu.be/672S7wQo0gI



Tag:

Commenta