Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

Il Collettivo folcloristico Montano

Su musica popolare italiana il collettivo folcloristico montanoContinua il viaggio di musica popolare italiana alla ricerca dei cori della tradizione. Oggi andiamo alla scoperta, non di un coro doc, ma di un ensemble particolare in terra di Toscana ad Asciano, dove l’8 marzo del 1973 in occasione della festa della donna va in scena il Collettivo folcloristico Montano.

Un gruppo, di voci, sia maschili che femminili, un gruppo di strumenti a corda (chitarre,violino) e ad ancia (organetti e fisarmoniche) abbinati a percussioni e strumenti della tradizione popolare della montagna Pistoiese.

Dopo anni di inattività il Collettivo si è ricomposto, con alcuni elementi che facevano parte del nucleo storico e tanti ragazzi e ragazze di varia estrazione e professione accomunati dalla passione per il canto popolare, segno di una cultura ancora viva.

L’obiettivo? Valorizzare, condividere e trasmettere la cultura popolare, tutti insieme giovani e adulti, ragazzi per conoscere le origini e la storia, per capire il sentire comune e costruire un dialogo tra le generazioni.

Il Collettivo ha sempre cercato di mettere al centro la tradizione della montagna, di dar voce alla gente, recuperando le tradizioni musicali, artistiche e poetiche, tenendo insieme tutti.

Alle origini del gruppo storico, nel '73, ci fu una iniziativa di carattere politico e culturale che riportava in primo piano le persone, con i loro problemi, le loro storie, i loro drammi, le loro fatiche. Lo sfruttamento e i lavoratori, il tema delle donne. Tutto questo poteva esser raccontato solo attraverso la musica e la poesia.

30 sono le cassette realizzate tra il 1973 e il 1976. 1 il libro che tiene dentro tutta la documentazione del gruppo. Sempre la musica ha rappresentato per tutto il gruppo il modo per avvicinare e far incontrare le persone, tutte le persone con la propria lingua e la propria cultura. Da sempre il Collettivo è in giro per strade, piazze, vicoli, teatri per far conoscere e divertire attraverso tutte le tradizioni popolari, con un repertorio unico.

Il Collettivo folcloristico montano ha ancora oggi un repertorio vario e ricco. Suona e canta le Ottave, i canti del lavoro, sociali e di protesta, ma anche le canzoni d’amore e di rispetto per la civiltà, la civiltà dei Maggi e antichi brani dedicati alla donna, nenie per bambini e nonsense. Dal Contrasto padrone-contadino a Poveri soldati, Lo treno di Bastia e Il carrettiere, ai Maggi della Montagna Pistoiese).

Sabato 30 agosto 2014 il Collettivo si esibirà in Piazza del Grano ad Asciano (SI),  dove si andrà alla scoperta della toscana contadina con le ottave, i canti del lavoro e di lotta.



Tag:

Commenta