Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Chiudi

La Vioulounado, Festival biennale del violino popolare @ Frassino (CN)

Artista:
Sito ufficiale:
https://www.facebook.com/events/1111850815680650/
Data e orario:
Data: da 15/09/2019 | 14:00
Location:
Città:
Frassino (CN)

Piemonte

Info

La Vioulounado, Festival biennale del violino popolare @ Frassino (CN)

In arrivo la quinta edizione del festival biennale del violino popolare, organizzato da Viouloun d’Amoun e Associazione Baco-Botteghe delle Arti Contromano, che riproporrà la formula collaudata nelle precedenti edizioni con tre giorni di concerti, stage, balli ed eventi culturali. Nella giornata di domenica 15 settembre avrà luogo una grande “violinata”, una parata che si snoderà nel centro di Frassino e coinvolgerà il pubblico con momenti musicali e di arti varie.

Una vera e propria performance collettiva che avrà come palcoscenico naturale gli angoli più suggestivi del centro storico e gli antichi viol -sentieri-, luoghi che prenderanno vita con il passaggio di pubblico e artisti. Il comune di Frassino, da sempre attento allo sviluppo della cultura alpina e occitana, ha creduto e sostenuto gli organizzatori, così come hanno fatto le realtà ricettive locali. Anche il centro culturale Lu Cunvent e il centro Culturale Lhi Mestres hanno sostenuto l’organizzazione della Vioulounado.

Questo festival vuole essere una rassegna musicale, ma anche un momento di incontro intorno alla tematica della musica popolare: il violino è un pretesto per far incontrare musicisti e pubblico ed assaporare l’evoluzione della musica di origine tradizionale. Quest’anno la programmazione proporrà diverse realtà artistiche: proposte più tradizionali, come il violinista Minicale Bitton Andreotti portatore della tradizione violinistica della Corsica o i Coi con la musica tradizionale della Valle Varaita, proposte più contemporanee come i fratelli Nicolò e Simone Bottasso con Pippo Ansaldi, che partendo dalla tradizione esplorano la nuova composizione e l’elettronica.

Saranno presenti per questa edizione musicisti provenienti dall’esperienza de “La Novia”, un’interessante etichetta francese che traccia nuove vie di riproposta della musica modale, quindi si potranno ascoltare Jacques Puech e Perrine Bourel. Il cantante provenzale Renat Sette incontrerà le sonorità mediterranee del percussionista Mario Leccia e i piemontesi Baìa Trio.

Non mancheranno gli amici del Delfinato, i Violons du Rigodon, e ancora un’interessante mostra “Da l’arbou al viouloun” (dall’albero al violino) di Davide Vergnano e Tonino Ospedale e la Proiezione del documentario del regista Andrea Fantino “La Vioulounado. Na rigoulado de vioulouns a Fraise”. Allieterà il ballo anche il gruppo Viouloun d’Amoun, una formazione violinistica che da circa vent’anni, sotto la direzione artistica di Gabriele Ferrero, si occupa della promozione della pratica del violino popolare, riproponendo in chiave contemporanea il repertorio delle valli occitane e della tradizione delle alpi occidentali.

Parallelamente ai concerti e alle serate da ballo, si svolgeranno degli atelier di strumento e di danza, aperti a tutti, che vedranno i vari artisti invitati nel ruolo di insegnanti e di trasmettitori della loro esperienza. Per tre giorni a Frassino sarà protagonista la musica popolare, una musica che viene dal passato ma che è ancora attuale, viva e vegeta, portatrice di una cultura contemporanea europea, da sempre radicata nelle valli alpine, trasversale nelle modalità e nei tempi.



Commenta