Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Close

Living scenes for Romagnano Sesia’s Passion

tasto home

Non sono molte le celebrazioni pasquali in Piemonte. Fanno eccezione quelle di Romagnano Sesia (No), dove il Giovedì e il Venerdì Santo si mette in scena la Passione, con veri e propri quadri viventi che camminano per il paese: è una grande spettacolo all'aperto, al quale gli spettatori partecipano attivamente.

Romagnano Sesia, comune di bassa valle, è tra le rappresentazioni più spettacolari, cui partecipano ben 300 figuranti. Fu la congregazione del Santo Enterro, nata nei primi decenni del Settecento su modello iberico nel ducato di Milano, allora dominio spagnolo, a dare origine alla manifestazione. Le cerimonie iniziano il giovedì con i quadri viventi raffiguranti la cospirazione del Sinedrio e l'accordo con Giuda, l'ultima Cena e la cattura di Cristo nell'orto di Getsemani.

La mattina del Venerdì Santo il suono dei tamburi risveglia gli abitanti: i legionari romani si riuniscono a piedi e a cavallo e prendono in consegna dalle famiglie depositarie i "labari" che, secondo l'antica usanza, vengono calati dalle finestre. Si forma una prima processione che trasporta il letto del Cristo morto dalla chiesa della Madonna del Popolo alla chiesa abbaziale di S. Silvano, e la seconda con la statua della Vergine Addolorata, a cui prendono parte tutti i personaggi della rappresentazione e anche il Cristo che appare incatenato. Nel pomeriggio si apre la seconda serie dei quadri viventi con il Tribunale del Sinedrio, il Suicidio di Giuda, Cristo davanti a Pilato, la Flagellazione e la Salita al Calvario, culminando con la Crocifissione e il Pianto della Madonna. A notte tutti i personaggi seguiti dalla popolazione accompagnano le statue della Madonna e del Cristo morto, preceduto da una grande croce illuminata, lungo le strade del centro.





Tags:

Comments