Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica PopoIare ltaIiana

Chiama

Close

The Mazzamurelli from the Marches’ folklore at Zara for the Italian Community

An ideal hug between the Valdaso and the Italian Community at Zara in Craotia, through a cultural change project brought in the croatian city by the Association "Mazzamurelli of the Sibillini". An intense weekend that of 6 and 7 February in Zara city, among the local headquarters of the Italian Community where the meeting between the delegation from the Marches, composed by 15 compinents of Mazzamurelli, lead by the president Lorenzo Trentuno, and that of the Italian Community and Zara City Counsil took place, inside the regional project Folk to Folk supported by the Marches Youth Policy assessorship.

Il progetto vede coinvolti insieme ai Mazzamurelli i comuni di Ortezzano e Pedaso raggiungendo il suo intento: unire le due sponde dell’Adriatico attraverso la valorizzazione della tradizione popolare - afferma il presidente Lorenzo Trentuno – che ha creato un gruppo di giovani intenzionato a portare il nostro folklore e le nostre tradizioni all’estero per diffonderle nell’ambito di scambi culturali.
Un progetto che punta all’integrazione con popoli europei ed extraeuropei con particolare riferimento alla macroregione Adriatica. Ad accogliere la delegazione italiana sono state la presidente della Comunità Italiana, Rina Villani e la dirigente della sezione cooperazione internazionale del Comune di Zara, Anita Martinović. Ad accompagnare i giovani Mazzamurelli anche Paolo Concetti, Assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Pedaso, che ha seguito il progetto fin dal suo inizio.

“Uno scambio molto interessante per il nostro territorio che ha posto le basi per uno sviluppo futuro. La domenica siamo stati invitati ad una visita straordinaria del Museo Archeologico di Zara dove abbiamo scoperto il forte legame di questo territorio con la cultura Romana”.

"Un ringraziamento – conclude Lorenzo Trentuno – va a tutti i Mazzamurelli per il lavoro svolto. Lavoro che ha permesso di approdare a Zara”. Il gruppo folklorico conta oltre 30 membri, in maggioranza di Ortezzano, ma con componenti provenienti da tutto il fermano".



Tags:

Comments