Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica Popolare Italiana

Chiama

Close

Lavica Rock: XIX edizione. Vetrina di spicco per il folk-rock

Lavica Rock: XIX edizione. Vetrina di spicco per il folk-rock

La macchina del Lavica Rock è di nuovo in funzione: sta per tornare il festival musicale più atteso dell’estate.
Giunto alla sua XIX edizione, il Lavica Rock, ha riaperto i battenti per le iscrizioni delle band di inediti e tribute band, che calcheranno l’ambitissimo palco del Parco “Antonio Aniante” di Viagrande (CT) il 28/29/30 Luglio
Per partecipare basterà cliccare sul sito (www.lavicarock.it) e compilare il form.

Il Comune di Viagrande (Ct) anche quest’anno farà da cornice all’evento “Lavica Rock”: appuntamento musicale giunto alla sua 18° edizione, riservato alle tribute band e a band emergenti con brani inediti.

Un’ottima vetrina per quei musicisti che sviluppano contaminazioni tra folk e rock che spesso suonano in garages, o negli scantinati trasformati per l’occasione in sale prove, e che potrebbero rivelarsi talenti musicali e affermarsi come artisti a livello nazionale.
Il Lavica Rock, ormai pienamente maggiorenne, è un contest musicale di riferimento tra gli amanti del genere folk rock, provenienti da tutta l’isola, ma anche dal resto d’Italia.
Grandi nomi hanno caratterizzato, con le loro esibizioni, le precedenti edizioni: Teclo, Archinuè, Luca Madonia, Mario Venuti, Tinturia, Agricantus, Agata Lo Certo, Brigantini, Alì Babà, Ipercussonici, Lautari, Matteo Amantia, The Niro, Bidiel e Le Scimmie Astronauta.
Alcuni di loro hanno battezzato la loro carriera musicale lunga e piena di successi proprio sul palco del Lavica Rock, altri ancora hanno partecipato dopo aver raggiunto il grande successo.
Anche quest’anno la line-up della tre giorni musicale sarà di altissimo livello.
Ma non dimentichiamoci che, al termine della kermesse ci saranno due vincitori: uno per la categoria “inediti” e uno per quella delle “tribute band”.
L’ingresso, come sempre, è gratuito per godere di una serata decisamente imperdibile



Tags: