Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica Popolare Italiana

Chiama

Close

I miei primi Primo Maggio, the Workers’ Day explained to children

I miei primi Primo Maggio, the Workers' Day explained to children

Scritto da Maurizio Landini e Umberto Romagnoli per i lettori più giovani, I miei primi Primo Maggio
Un sindacalista e un giuslavorista provano a raccontare ai più piccoli, e alle più piccole, cos'è, cosa rappresenta, come è nata la festa del lavoro e dei lavoratorie, e perché tutto il mondo la festeggia (anche stando a casa da scuola).

Maurizio Landini spiega la festa del Lavoro ai bambini. E' infatti il segretario generale della Fiom, insieme a Umberto Romagnoli, docente di Diritto del Lavoro all’Università di Bologna, l'autore di “I miei primi Primo Maggio”. Il libro firmato da Landini racconta ai più piccoli che cos’è la festa del Lavoro e “perché oggi non vado a scuola e la Coop è chiusa”, come recita la copertina.

Il leader delle tute blu della Cgil e il giuslavorista dell’Università di Bologna, aiutati dai disegni di Tommi, cercano di raccontare ai più piccoli e alle più piccole “una bella storia di tutti e di tutte di diritti, di vite e di libertà”.

Il volume è pubblicato da “L’io e il mondo di TJ”, e nasce dall’idea che sia utile dare anche ai bambini strumenti semplici per conoscere cose importanti e complesse. Tra queste i perché delle feste laiche italiane, a cominciare dal Primo Maggio. “I miei primi Primo Maggio” è stato realizzato con il contributo di Coop Adriatica. Infatti, la festa dei lavoratori “è un giorno davvero speciale, ed anche la Coop vuol festeggiare il lavoro" spiega nella prefazione al volumetto il presidente di Coop Adriatica, Adriano Turrini. "E quindi, il primo maggio è chiusa per scelta”, spiega.

Età di lettura: da 9 anni.



Tags: