Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica Popolare Italiana

Chiama

Close

On April 29 it starts Musicarnia in Friuli

It starts on Friday 29 MusiCarnia, the new  festival by Euritmica: a project in which the mission is a cultural and value element aimed at promote and requalify, through music and other art forms, the Carnia territory, from its country seat to the different centres.

the heart of the project is the conception of a path that brings the Carnia back in a dinamic system of a cultural tourism, national and international, giving value to the natural and environmental context, the peculiarities and the human resources of the area, through culture, art and music, ways to join the community that need to recover sharing and identity moments, opened to the new generations.

La manifestazione, che avrà un periodo d'avvio di tre anni, si articola in una serie di appuntamenti musicali e multimediali, in un periodo compreso tra aprile e giugno e tra ottobre e novembre di ogni anno. L’edizione 2016 prenderà avvio il 29 aprile dalla nuovissima struttura sportiva polifunzionale di Villa Santina (UD), che sarà tenuta musicalmente a battesimo dalla band simbolo della musica resistente italiana: gli emiliani Modena City Ramblers. Il concerto sarà aperto dall’esibizione del cantautore friulano Renzo Stefanutti.

La rassegna entra nel vivo il 20 maggio, al Teatro Candoni di Tolmezzo (UD) (già quasi sold-out in prevendita), che ospiterà Roberto Vecchioni in una tappa de ‘Il Mercante di Luce Tour 2016’, che prende il nome dall’ultimo successo editoriale dell’artista. Nel corso della mattinata, Vecchioni incontrerà gli studenti degli Istituti superiori di Tolmezzo.

Il 4 giugno, a Comeglians (UD), in collaborazione con l’associazione culturale Giorgio Ferigo, va in scena lo spettacolo, in forma di teatro-canzone, ‘Di jerbas e di suns, musica e parole per una Spoon River carnica’, che ripropone le canzoni dell’album dei Povolâr Ensemble, ‘Cjamp dai pierdûz amôrs’, nella rilettura del compositore e pianista Mauro Costantini, accompagnato da un affiatato collettivo di musicisti.

La sala da concerti della Ciasa dai Fornés di Forni di Sopra (UD) ospita, l’11 giugno, le musiche della tradizione africana, raccontate in un’inedita chiave jazzistica dal New Blue Trio del pianista Claudio Cojaniz, con Franco Feruglio al contrabbasso e Alessandro Mansutti alla batteria.

Dopo una breve pausa estiva, MusiCarnia ritorna a settembre con due concerti a Ravascletto (UD). Il 2 settembre, al Palazzetto polifunzionale si esibiranno i Lou Seriol, un gruppo che ha fatto della riscoperta della musica popolare in lingua occitana e della sua valorizzazione la propria cifra stilistica. Il 3, a salire sul palco, sarà il cantautore Luigi Maieron, che tra le montagne carniche è nato e vive.

Il 22 ottobre, nella Piazza di Ampezzo (UD), i nuovi linguaggi dell’arte, la sperimentazione e la musica alternativa saranno al centro della performance di Hybrida Light Show e DJ Tubet. L’ultimo concerto di MusiCarnia 2016 è in programma il 12 novembre: un tributo degli FLK alla figura del poeta Federico Tavan, lo spettacolo ‘Adieu Monsieur Federicó’.

Tra ottobre e dicembre, MusiCarnia si trasferisce negli Istituti Superiori di Tolmezzo, dove saranno allestiti dei laboratori di creatività musicale tenuti dal musicista folk Lino Straulino, dai Carnicats e da Radio Onde Furlane.

 



Tags: