Your message has been sent, you will be contacted soon
Musica Popolare Italiana

Chiama

Close

“Storie”, rassegna dedicata al veneziano Gualtiero Bertelli

Si inaugura martedì 27 Ottobre la prima edizione di “Storie - piccolo festival, rassegna minima di incontri singolari” che continuerà per quattro martedì di seguito nella splendida cornice dell’Ospedale dei Battuti di San Vito al Tagliamento (PN) a partire dalle 21.

La rassegna, organizzata dall’Osterie Furlane in accordo con l’amministrazione comunale, verrà dedicata monograficamente a una figura storica della musica popolare e di impegno italiana, il veneziano Gualtiero Bertelli. Dagli anni sessanta a oggi Bertelli è stato uno dei protagonisti più influenti delle varie fasi evolutive della canzone italiana.
Dall’uso del dialetto in musica alla riscoperta e riproposta della tradizione, dall’impegno sociale e politico a cantare la cronaca e la storia.
Attivo all’inizio della sua carriera con il Canzoniere Veneto (con Luisa Ronchini e Alberto D’Amico) ha sviluppato in seguito individualmente una particolare attenzione ai temi di storici e di attualità consolidando prestigiose collaborazioni con figure di primo piano della cultura italiana: dallo storico Mario Isnenghi a Giovanna Marini, da Francesco De Gregori a Marco Paolini, fino ad arrivare alle ancora attuali collaborazioni con Moni Ovadia, Edoardo Pittalis e Gian Antonio Stella.
Proprio all’incontro-confronto con Gian Antonio Stella sarà dedicato il primo dei quattro incontri. Assieme hanno già messo in scena alcuni dei temi cari al grande e noto editorialista del Corriere della Sera: il tema delle migrazioni (tratto da “l’Orda, quando gli albanesi eravamo noi” di Stella), quello del boom economico (“Il maestro magro”) e ancora quello delle nuove barbarie, delle diversità delle paure dei nostri tempi (“Negri froci giudei &co.” e “Vandali”).
Dodici anni di collaborazione tra il giornalista tra i più noti e seguiti del nostro paese, e Gualtiero Bertelli per raccontare l’Italia. Una parte consistente del loro lavoro è stata dedicata alla rappresentazione dell’Italia dei migranti di ieri e di oggi. Con l’apporto straordinario della “Compagnia delle Acque” sono nati cinque spettacoli, ispirati ad altrettanti libri di Stella e alle ricerche musicali e all’estro compositivo di Bertelli. Queste rappresentazioni, assieme ad altre prodotte su temi di grande interesse storico e sociale, hanno avuto centinaia di repliche in Italia e all’estero. L’ “Orda” da sola ha superato, in dieci anni, le cinquecento repliche in Italia, Francia, Germania, Stati Uniti, Canada, Venezuela.
Nel corso dell’incontro sanvitese Bertelli e Stella, con le loro storie e canzoni, tratteranno i temi principali della comune esperienza.